Defiled – Recensione: Ugliness Revealed

E chi l’ha detto che in giappone tira solo il metal iper-melodico? Almeno a giudicare dalla proliferazione di band dedite al credo death metal nella terra del sol levante, si direbbe tutt’altro… E c’è chi, come i Defiled, con la melodia non ci vuole avere proprio nulla a che fare, nemmeno da lontano, preferendo esprimersi a suon di brutalità assortite e di dissonanze varie. Oltre alla rabbia con la quale martoriano i loro strumenti, i Defiled mostrano di essere pure parecchio tecnici, sperimentando follemente con pattern ritmici che si scontrano col 4/4 solo per sbaglio. Il risultato: ‘Ugliness Revealed’ è un ammasso putrescente di riff brutali, tecnici quanto volete, ma fondamentale irrimediabilmente caotici; trovare un senso logico nelle canzoni che compongono questo disco è un’impresa impossibile! Roba da far passare la voglia di ascoltarlo dopo pochi minuti appena. Ok, brutalità e fo! llia sono i trademark del genere; ma se permettete, queste cose le suonavano già gli Atrocity ai tempi di ‘Todessehnsucht’. E con una classe che i Defiled possono solo sognare di avere.

Voto recensore
3
Etichetta: Necropolis / Self

Anno: 2001

Tracklist: Tracklist: Lies For a Lie / Decimate With Hysteria / Uncovered Plots / To Zero / Disguised / Fatal Intrigue / Embodiment Of Jealousy / Crush The Enemy Rising / Nihilism / Deafeat Of Sanity / Ugliness Revealed

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login