Luca Turilli’s Rhapsody – Recensione: Prometheus – The Dolby Atmos Experience + Cinematic And Live

Nell’era della musica usa e getta, degli mp3 ascoltati sui cellulari, dei dischi registrati in casa e delle produzioni di plastica in serie, Luca Turilli, come sempre, va controcorrente. Il leader dei Rhapsody, infatti, opta per una scelta quantomai coraggiosa, gettando sul mercato l’acclamato album “Prometheus”, uscito lo scorso anno, in una versione nuova di zecca, remixata su supporto ottico blu-ray e qui denominata Dolby Atmos. E’ la prima volta nella storia della musica che un lavoro discografico può godere di questo tipo di mixaggio e ci voleva la mano esperta di Chris Heil (David Bowie, Bryan Adams, Scorpions) per osare tanto, ma l’esperienza finale risulta talmente unica, che è valsa al noto produttore la candidatura per una nomination ai Grammy 2017. Per rendere ancora più appetitosa questa uscita, Turilli e soci hanno pensato bene di regalare ai fan un doppio cd live, resoconto del tour di supporto all’ultimo lavoro in studio, intitolato “Cinematic And Live”.

Diciamolo subito, “Prometheus – The Dolby Atmos Experience + Cinematic And Live” non è una proposta per tutti e soprattutto per chi ama ascoltare la musica in macchina, o su supporti di bassa qualità. Il nuovo mix è pensato per i fan delle colonne sonore, per chi adora vedere i blockbuster hollywoodiani al cinema, chi gode nel sedersi sul proprio divano per gustarsi un film in blu ray, con il sound che esce a bomba dall’impianto. Ed è in quest’ottica che va analizzata questa uscita dei Luca Turilli’s Rhapsody. Se già il cd originale era supportato da una produzione decisamente boombastica, questa nuova versione remixata valorizza ulteriormente il sound e gli arrangiamenti minuziosi del compositore triestino. Basta ascoltare l’opener, la meravigliosa “Il Cigno Nero”, per restare estasiati di fronte a cotanta epicità. Il suono è avvolgente, i bassi spingono al massimo, ma è soprattutto Alessandro Conti a trarre giovamento da questo nuovo mix. Se in “Prometheus, Symphonia Ignis Divinus” la sua voce poteva talvolta passare in secondo piano, sovrastata dai cori, dalle sezioni di archi e fiati, in brani come “Rosenkreuz (The Rose And The Cross)”, il timbro limpido ed altissimo del frontman si sente eccome, in ogni sua sfumatura ed anche nei passaggi più complessi ed iperarrangiati.

Il doppio cd “Cinematic And Live“, raccoglie invece ben 27 canzoni (ok, alcuni sono intro e ci sono pure il bass ed il drum solo), registrate durante l’ultimo tour europeo, che regaleranno nuove emozioni a chi questi concerti li ha vissuti da vicino, risultando una vivida testimonianza della grandezza dei Rhapsody anche dal vivo. Ci sono ovviamente diversi brani tratti dal nuovo album, ma la set list va a pescare equamente dai lavori solisti del chitarrista triestino (sempre fantastica “The Ancient Forest of Elves“, cantata in maniera esagerata da Conti) e dei Turilli’s Rhapsody, con “Ascending to Infinity” e “Tormento e Passione“, ancora più elettrizzante on stage. E, per la gioia dei fan, ecco arrivare le immancabili hit dei Rhapsody, del passato più remoto (“Land Of Immortals“) e quello recente (“Dawn Of Vitory“) , con un paio di chicche tra cui “Warrior Of Ice“, opener del mai dimenticato “Legendary Tales“. Come da copione, “Emerald Sword” chiude “Cinematic And Live“, tra l’ovazione del pubblico e facendo mangiare le mani a chi non ha potuto essere presente alle date del tour. Peccato davvero che non sia stata presentata anche una versione in DVD di questo live album.

Chiudiamo questa lunga recensione, confermando la grandezza di questa band da sempre avanti anni luce, non solo per la proposta musicale, ma nell’ approccio a 360 gradi al sistema, facendo un plauso alla mentalità aperta di Luca, che cerca di non escludere nulla in fase compositiva. E la bellezza di “Prometheus – The Dolby Atmos Experience + Cinematic And Live” è che contiene le due facce, splendenti, della stessa medaglia: quella genuina e diretta dei Rhapsody on stage e quella più all’avanguardia, nel disco mixato in Dolby Atmos, che ci catapulta verso il futuro.

 

luca-turillis-rhapsody-prometheus-the-dolbt-atmos-experience

Voto recensore
s.v.
Etichetta: Nuclear Blast

Anno: 2016

Tracklist: CD 1 01. Nova Genesis 02. Il Cigno Nero [Reloaded] 03. Rosenkreuz (The Rose And The Cross) 04. Land Of Immortals 05. Aenigma 06. War Of The Universe 07. Of Michael The Archangel And Lucifer’s Fall [Extract] 08. Excalibur 09. The Ancient Forest Of Elves 10. Son Of Pain 11. Prometheus 12. Drum Solo 13. Knightrider Of Doom 14. Warrior’s Pride CD 2 01. The Astral Convergence 02. The Pride Of The Tyrant 03. Tormento E Passione 04. Demonheart 05. Bass Solo 06. Warrior Of Ice 07. Of Michael The Archangel And Lucifer’s Fall Part II – Of Psyche And Archetypes 08. Dark Fate Of Atlantis 09. Dawn Of Victory 10. Quantum X 11. Ascending To Infinity 12. Emerald Sword 13. Finale
Sito Web: http://ltrhapsody.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login