Lumsk – Recensione: Troll

Seconda prova per i norvegesi Lumsk, che ci deliziano con un album di folk metal tinteggiato da differenti colori ed emozioni, soprattutto oscure.

Forti di esser già entrati nella hit parade norvegese al diciottesimo posto, i nostri ci propongono un mix veramente eterogeneo di stili e generi, che si focalizzano ovviamente su musica popolare norvegese e heavy riffing. Oltre a queste due coordinate primarie la band inserisce inaspettati elementi quali la tromba nel lento cupo e sognante di ‘Allvis’ (che presenta un “sapore” jazz ancor più inaspettato), il violino in quasi tutta l’opera grazie alla presenza nella line-up di un violinista fisso (Siv Lena Waterloo Laugtug), oppure l’utilizzo di due voci, una femminile aggraziata (opera dell’affascinante Stine-Mari Langstrand) ed una maschile profonda e bassa (ma non in growl), nonché una serie di cori di “spessore” e interventi di parti narrate in modo egregio, eseguite infatti da Stian Hovland Pedersen, attore di teatro di Trundelag.

I testi del’album sono riferiti alla mitologia norvegese, sono scritti nella lingua della band e sono stati composti da Birger Sivertsen e da sua moglie Kristin; dall’ascolto dei brani sembra che i singoli pezzi siano concepiti come dei veri e propri racconti.

Ritornando all’aspetto musicale sottolineiamo ancora l’estrema varietà presentata nell’album, che per certi aspetti potrebbe rappresentare anche un punto a sfavore; in realtà la ricchezza della proposta riesce a conquistare dopo alcuni ascolti.

Non mancano brani tipici del folk metal, veri e proprie “ballate” come la meravigliosa ‘Dunker’, cadenzata e trascinante, pezzi folli come la jazzata ‘Allvis’ (già citata), così come pezzi più cupi e drammatici quali ‘Blæster’ (a tratti anche vagamente progressivo), che esaltano la varietà stilistica dei Lumsk.

Se volete un album folk metal prevedibile non avvicinatevi a questo lavoro; se amate l’evoluzione nel genere ‘Troll’ potrebbe decisamente piacervi.

Voto recensore
7
Etichetta: Tabu / Audioglobe

Anno: 2005

Tracklist: 01.Nøkken
02.Dunker
03.Åsgårdsreia
04.Trolltind
05.Allvis
06.Perpålsa
07.Blæster
08.Byttingen

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login