Aisling – Recensione: Trath Na Gaoth

Realtà interessante quella degli Aisling, sestetto triestino dedito ad un black metal melodico arricchito da una netta componente folk, che offre in questo ‘Trath Na Goath’, EP composto da tre brani, una prova convincente: da sottolineare in particolar modo l’opener ‘Memories Of A Timeless Vision’, che riesce a raccogliere al suo interno molteplici sfumature grazie all’uso di strumenti quali cornamusa, flauto e violoncello e impreziosendo il tutto con pregevoli spunti acustici e vocals femminili, per un risultato vario ed efficace. Segue poi ‘Laoithan Fogharach Na Dubhacas ‘, breve ed evocativo intermezzo che fa da preludio alla conclusiva ‘The Shining Darkeness'(Omega), brano più diretto rispetto al primo ma non privo al tempo stesso di momenti atmosferici.

‘Trath Na Goath’ risulta purtroppo penalizzato da una registrazione poco incisiva e forse a tratti si ha l’impressione che i diversi momenti che compongono i brani abbiano bisogno di una maggior coesione interna, ma gli Aisling dimostrano in ogni caso di avere le potenzialità per convincere anche nell’ottica di un futuro full-length.

Voto recensore
7
Etichetta: EBS

Anno: 2003

Tracklist:

01.Memories Of A Timeless Vision
02.Laoithan Fogharach Na Dubhacas
03.The Shining Darkness(Omega)


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login