Schindler – Recensione: Transverse Mercator

Cosa dire degli Schindler? Inglesi, mischiano in maniera timida suoni indie, parziale approccio metal moderno e una linearità malriuscita. Un’idea buona a canzone non basta per tenere in piedi nessun disco, specie se la si trascina avanti senza variazioni consistenti per quattro, cinque, addirittura sei minuti, e nemmeno la produzione di Dave Chang riesce ad aggiungere pepe a 43 minuti tremendamente noiosi, prolissi e per nulla a fuoco. Disco inutile, inspiegabile l’idea di spenderci dei soldi, etichetta o compratore che siate.

Voto recensore
3
Etichetta: Golf/Audioglobe

Anno: 2000

Tracklist: Bulletproofman
Almost Bursting v Gusher
Collided
3 Year Old
God Alone Knows
A New Country
Ever
Nobody Said

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login