Toxic Rose – Recensione: Toxic Rose

Ormai è noto da tempo che la Svezia è un’inestimabile fucina di nuovi talenti e che l’underground pullula costantemente di nuove interessanti realtà, sia in campo estremo che in ambito prettamente hard rock. Anche stavolta, ad emergere nella seconda categoria troviamo una nuova band che merita tutta la nostra e la vostra attenzione: i Toxic Rose. Formazione nata originariamente nel 2010 e che vede tra le sue fila volti più o meno noti della scena musicale locale, come Andy Lipstixx e Michael TXR, rispettivamente alla voce e batteria, entrambi ex componenti dei Lipstixx’N’Bulletz, Goran Imperator al basso (ex Sexy Death) e Tom Wouda alla chitarra, noto principalmente per la sua militanza nei Gemini 5. In questo ep, co prodotto da Martin Sweet dei Crashdiet, troviamo cinque brani ad altissimo tasso energetico. Nulla di innovativo o che faccia gridare al miracolo, ma la forza dei pezzi sta proprio nella semplicità e nell’immediatezza delle composizioni. Di sicuro i quattro loschi figuri sanno il fatto loro e sono riusciti a fondere le varie influenze dei vari componenti, creando un melting pot sonoro piuttosto intrigante, basato sia su delle ritmiche cadenzate in pieno Scan style, soprattutto su “A Song For The Weak” e “Set Me Free”, che spruzzando qua e la qualche tocco più modernista come su “Follow Me”. L’influenza di gruppi come i connazionali Crashdiet e i Sister, questi ultimi soprattutto per quanto riguarda la parte più heavy del sound, è evidente, ma i Toxic Rose riescono comunque a far uscire la loro personalità e lo dimostrano ampiamente in questi cinque brani. In chiusura troviamo “Fear Lingers On” e vista la bontà del pezzo, molto anthemico e trascinante, stupisce un po’ la scelta di posizionarlo proprio come ultimo brano. Queste comunque sono inezie, quello che conta invece è la bontà di questo ep, che si presenta davvero come un ottimo biglietto da visita in prospettiva di un ancora più entusiasmante futuro full-length album.

Voto recensore
8
Etichetta: City Of Lights Records

Anno: 2012

Tracklist:

01. A Song For The Weak

02. Set Me Free

03. Follow Me

04. Black Bile

05. Fear Lingers On


Sito Web: http://www.toxicrose.org/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login