Abscess – Recensione: Tormented

Chris Reifert, oltre ad una militanza nei Death e nel cult-act Autopsy, ha recentemente squassato la scena metal col progetto The Ravenous, portato avanti insieme ad un’altra mente malata di morte-in-musica, Mr.Killjoy dei Necrophagia. Dopo neanche due mesi torna con il nuovo album degli Abscess, forti di due uscite su Relapse puntate sul marcio più totale (dall’artwork ai testi passando per la registrazione e per la produzione), dimostrando questa volta una cura maggiore di tutti gli aspetti tecnici, malgrado le scelte rimangano orientate verso un suono fangoso e sulfureo, poco chiaro ma omogeneo ed efficace. ‘Tormented’ rimane però “solo” un album di death metal americano assolutamente nello standard. Se è vero infatti che il disco non ha cedimenti o parti inascoltabili, è altrettanto vero che non si stacca dal panorama death per alcun aspetto, salvo forse una componente “nostalgica” più accentuata.

Voto recensore
5
Etichetta: Listenable / A.Globe

Anno: 2000

Tracklist:

Tracklist: Rusted In Blood / Filth Chamber / Tormented / Madness And Parasites / Deathscape In Flames / Street Trash / Halo Of Disease / Scratching At The Coffin / Ratbag / Death Runs Red / Wormwind / From Bleeding Skies / Madhouse At The End Of The World


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login