Tomorrow’S Eve – Recensione: Mirror Of Creation III – Project Ikaros

Il successore di “Tales From Serpentia” si ricollega ai primi due capitoli a titolo “Mirror Of Creation” a distanza di molti anni (è passata ben una decade dall’ultima pubblicazione) sospinto da una nuova sezione ritmica deluxe però formata da John Macaluso (Ark, Labyrinth, Malmsteen, TNT) e Mike LePond (Symphony X).

“Welcome To The Show” ha grandi cambi di tempo, la maiuscola voce di Martin LeMar (Mekong Delta, Lalu) assoluta protagonista (di tutto l’album) e tastiere molto anni ‘90; in “Morpheus” (che parla di incubi legati all’insonnia) ci muoviamo dalle parti dei Pain Of Salvation di “One Hour By The Concrete Lake” con le dovute proporzioni visto che i Tomorrow’s Eve sono molto più accostabili alle band prog metal tradizionali. Ai tedeschi (di base) manca forse un chitarrista più personale per far schizzare il loro prog metal ad uno stadio evolutivo successivo; sufficientemente vario nelle ritmiche Rainer Grund manca in po’ in fase solista (son decisamente più presenti le tastiere in stile Sherinian di Oliver Schwickert).

“Imago” ha una linea vocale e un refrain quasi hard rock con Macaluso che si esibisce nuovamente in una prova quadrata dopo “Architecture Of A God” dei Labyrinth senza però raggiungere i fasti d’inventività di Ark o del suo progetto personale Union Radio; molto vari comunque alcuni ritmi come in “Law And Order”.

Conoscendo la loro discografia e lo status underground diciamo che dai Tomorrow’s Eve mi sarei aspettato una minore conformazione agli stilemi classici del progressive metal; la loro rimane comunque una proposta interessante visto che come in passato “Mirror Of Creation III – Project Ikaros” è pregno di sostanza, apprezzabile anche con ascolti ripetuti; rispetto al passato è decisamente più marcata la componente orchestrale ed epica (alla Beyond Twilight/Zierler per capirci) per cui se vi piace abbeverarvi a fonti musicali di questo tipo fatevi avanti senza remore: …welcome to the show

Voto recensore
7
Etichetta: Baze Records

Anno: 2018

Tracklist: 01. Welcome To Show 02. Morpheus 03. Bread And Circuses 04. Imago 05. The System 06. Law And Order 07. Dream Within A Dream 08. Terminal 09. Inner Sanctum 10. Somnium Ex Machina 11. Gods Among Each Other
Sito Web: https://www.t-eve.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login