Sparklands – Recensione: Tomocyclus

Un’esperienza traumatica e potenzialmente devastante, come la perdita di un genitore, diventa invece occasione per rilanciare se stessi a livello creativo e musicale. Questo concetto sta alla base del nuovo progetto chiamato Sparklands, formato dai due fratelli olandesi Riekerk, Thomas alla voce e Robert alla chitarra, che per loro stessa ammissione hanno respirato AOR e melodic rock fin dall’infanzia. L’album nasce quindi da una serie di ricordi personali, fino a prendere il titolo dal nome della barca posseduta dal loro defunto padre, e diventa poi un lavoro che gronda positività ed energia fin dalle primissime note.

Dal punto di vista dello stile, non c’è molto da criticare. I quattordici brani sono strutturati in modo eccellente, gestiti con un perfetto equilibrio fra gli strumenti e una prevalenza di voce solista, cori e chitarre, leggerissimi arrangiamenti orchestrali, ritmi vivaci e gradevoli. Anche la caccia ai riferimenti non è troppo difficile;  “Joanne”, ad esempio, ricorda molto da vicino i Toto. Ancora, “Tomocyclus” è influenzato positivamente da una produzione di gran classe, e un paio di brani, fra cui la title track, delicata ballad acustica, e la strumentale “Sparklands”, mostrano buone idee realizzate al massimo delle loro possibilità. L’altro piatto della bilancia porta invece il peso di un numero eccessivo di brani e il fatto che buona parte delle tracce, oltre a non aggiungere assolutamente nulla a quanto già realizzato dai mostri sacri del rock melodico, siano sostanzialmente uguali fra loro. Il sentimento prevalente non è la noia, ma ci siamo molto vicini; forse, osando appena un po’ di più, questa atmosfera consolante e rasserenante avrebbe potuto offrire qualche emozione in più.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Avenue Of Allies / Frontiers

Anno: 2013

Tracklist:

01. The Game (3:44)

02. Skyline (3:12)

03. Joanne (3:53)

04. Oasis (4:20)

05. Shattered Dream (3:35)

06. Afterlife (3:30)

07. State Of Mind (3:37)

08. The Feeling Has Gone (3:58)

09. Sparklands (instrumental) (3:58)

10. Let Sparks Fly (3:36)

11. Lost In Space And Time (5:06)

12. Let It Out (4:06)

13. Open Your Eyes (4:17)

14. Tomocyclus (4:04)


Sito Web: http://www.sparklands.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login