Theatres Des Vampires – Recensione: Candyland

A cinque anni di distanza da “Moonlight Waltz”, tornano sul mercato discografico i capitolini Theatres Des Vampires. Il nuovo album “Candyland”, il decimo dei vampiri romani, fotografa una band in forma che certo non faticherà a recuperare un posto di riguardo nel panorama musicale italiano dopo la lunga pausa.

“Candyland” non cambia affatto le carte in tavola ma è un disco parecchio funzionale che inanella undici tracce snelle ed intriganti dove i nostri arrivano subito al dunque grazie ad un senso estetico inappuntabile. I brani scorrono senza inutili orpelli e poggiano su linee melodiche piacevoli e mnemoniche, sebbene il mood, come ci si aspetta dal genere di riferimento, sia crepuscolare e malinconico.

L’opener “Morgana Effect”, utilizzata dalla band per presentare l’album, ha numerosi effetti elettronici e possiede un groove moderno. Un brano in effetti un po’ particolare se paragonato agli standard del gruppo, ma potente e molto fisico. Sale subito sugli scudi la performance di Sonya Scarlet, il cui timbro vocale appare qui davvero versatile ed è buona anche la prova del nuovo acquisto, il chitarrista Giorgio Ferrante.

“Candyland” alterna brani accattivanti costruiti su di una melodia portante di presa come “Resurrection Mary”, “Parasomnia” e “Opium Shades”, tre pezzi dotati di un refrain ficcante che potreste trovarvi a cantare insieme a Sonya quasi senza accorgervene ed altri toccati da quell’alone teatrale e drammatico caro al gruppo romano. Qui possiamo citare la dolcissima “Pierrot Lunaire”, con le sue note lunghe e lacrimevoli e la ballata finale “Autumn Leaves”, arricchita da un piano seducente e dai begli arrangiamenti sinfonici.

Degne di nota anche “Seventh Room”, con un cammeo di Fernando Ribeiro dei Moonspell e “Photographic”, intrigante rilettura di un classico dei Depeche Mode. Ritroviamo i Theatres Des Vampires esattamente dove li avevamo lasciati, ovvero maestri nel trovare il giusto compromesso tra l’ennui del gothic e la giusta carica intrattenitiva delle canzoni.

Theatres Des Vampires Candyland

 

Voto recensore
7
Etichetta: Scarlet Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. Morgana Effect 02. Resurrection Mary 03. Delusional Denial 04. Parasomnia 05. Candyland 06. Your Ragdoll 07. Pierrot Lunaire 08. Photographic 09. Opium Shades 10. Seventh Room (Featuring Fernando Ribeiro) 11. Autumn Leaves
Sito Web: https://www.facebook.com/pages/Theatres-des-Vampires-OFFICIAL-PAGE/10150109912910246

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login