Diabulus In Musica – Recensione: The Wanderer

Il metal sinfonico accompagnato da voce femminile è un genere da prendere con le molle. Se infatti il successo di band come Nightwish e Epica ha aperto le porte ad una piccola invasione di gruppi dalle caratteristiche simili, è altrettanto vero che raramente abbiamo assistito ad una qualità elevata nelle uscite di tale genere ed anzi, spesso ci siamo trovati ad ascoltare lavori che cercano solo di sfruttare l’onda lunga del successo altrui.

Non è però questo il caso di una band come i Diabulus In Musica, formazione di origine latina (spagnola, per la precisione) che pur senza mettersi a cercare chissà quali innovazioni stilistiche riesce a confezionare un lavoro più che godibile, sfruttando a dovere le caratteristiche classiche del genere così come è stato concepito e puntando una volta tanto più sulla componente metal che sui ritornelli di derivazione pop.

Troviamo infatti anche in molte tracce un contributo vocale in modalità growl dal taglio molto crudo, ma anche una forte componente sinfonica e lirica, più parecchi arrangiamenti dal sapore moderno e gotico che nel complesso avvicinano i Diabulus In Musica di molto a quanto fatto dagli Epica.

Non stiamo però parlando di una mera scopiazzatura, perché i Diabulus In Musica riescono a caratterizzarsi attraverso un’interpretazione azzeccata e un gusto molto spiccato per le melodie catchy che rende brani come “Blazing A Train” o lo speed sinfonico di “Ex Nihilo” potenziali hit di genere.

Se pur non scevri da un certo manierismo anche brani dal lontano sapore folk come “Hidden Reality”, “Allegory Of Fate, Innocence And Future” e la ballad a due voci “Sentenced To Life” non mancano di avere un loro fascino. Il tutto per una somma finale che lascia ben impressionati.

Per i fan della band olandese e dei primi Nightwish un album come “The Wanderer” non può che essere vera manna dal cielo. Se quindi siete della famiglia fatevi il favore di dare ai Diabulus In Musica la possibilità di un ascolto.

Voto recensore
7
Etichetta: Napalm Records

Anno: 2012

Tracklist:

01. A Journey's End (Intro)
02. Ex Nihilo
03. Sceneries Of Hope
04. Blazing A Trail
05. Call From A Rising Memory (Intro)
06. Hidden Reality
07. Shadow Of The Throne
08. Allegory Of Faith, Innocence And Future
09. Sentenced To Life
10. Oihuka Bihotzetik
11. No Time For Repentance (Lamentatio)
12. The Wanderer


Sito Web: www.diabulusinmusica.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login