The Radio Sun – Recensione: Beautiful Strange

Quinto album per gli australiani The Radio Sun. Mixato da Paul Laine e masterizzato da Bruno Ravel, il riferimento più vicino e veloce per capire e inquadrare “Beautiful Strange” sono effettivamente i Danger Danger del periodo Laine.

Alcuni pezzi sono davvero efficaci e mostrano come la band non abbia paura di chiamare in causa i numi tutelari del genere, di ieri e di oggi: “Beautiful Secret” ha un fantastico riff di chitarra che sembra voler richiamare i Van Halen ed è un pezzo che da solo testimonia la maturità raggiunta dai The Radio Sun, e un ottimo lavoro alla chitarra Stevie Janevski lo fa pure sull’altro pezzo forte “I Do Not Want To See You Cry”. Il frontman Jason Old nel sofferto cantato iniziale di “Five Years After” ricorda Harry Hess e i suoi Harem Scarem, e la stessa impressione si ha ascoltando il mid tempo “As Long As You Want Me”. Funziona pure la leggera e diretta “Out Of This World”, che ben riecheggia certe cose dei già citati Danger Danger, come pure la più ruvida “Have You Got What It Takes”.

Purtroppo, però, sono ancora numerosi i filler sui dodici pezzi in scaletta: a conti fatti, messi su una bilancia i pro e i contro l’album è gradevole ma non irresistibile, buono come colonna sonora di un viaggio in macchina ma non memorabile. E per questo buono essenzialmente per i fan del genere.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Pride & Joy Music

Anno: 2018

Tracklist: 1. Hold On Tight 2. Believe In Me 3. Should Have Listened To My Heart 4. As Long As You Want Me 5. Out Of This World 6. Miss Wonderful 7. Have You Got What It Takes 8. I Do Not Want To See You Cry 9. Hearts On Fire 10. Beautiful Secret 11. Five Years After 12. Standing Tall United
Sito Web: https://www.facebook.com/theradiosun

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login