Control Human Delete – Recensione: The Prime Mover

“The Prime Mover” è la seconda fatica sulla lunga distanza degli olandesi Control Human Delete, che tornano sul mercato discografico ancora sotto l’egida della Code666, una label sempre attenta alle più interessanti realtà di metal estremo nelle sue vesti evolute. Sono passati ben sei anni dal debut “Terminal World Perspective” (di cui il nostro portale parlò positivamente) e gli orange fanno registrare alcuni cambiamenti nel proprio sound. La componente black metal sembra infatti lasciare spazio alle soluzioni più tecniche e progressive del death, alle quali fungono da contro-altare le parti industrial. Il tutto è ancora una volta inserito in un contesto genuinamente estremo, in cui la band non smette un attimo di mostrare i muscoli. Le tracce scorrono veloci, asfissianti nelle loro frustate elettroniche, che si abbattono sull’ascoltare senza compromessi con la melodia. A partire dall’opener “New Replicators”, è tutto un alternarsi di canzoni supportate da tappeti di riff granitici, growling vocals versatili ma in prevalenza cavernose e una sezione ritmica davvero spietata. Questa potenza di base è tuttavia ragionata e non perde mai il controllo, grazie a un bagaglio tecnico validissimo e all’esperienza che gli olandesi hanno maturato in dodici anni di attività. Il lavoro presenta però un difetto a nostro giudizio, da vedersi in brani in alcuni casi forse troppo lunghi, in cui i CHD insistono nelle riproposizione di passaggi che sarebbero stati più efficaci se snelliti. Tuttavia, la commistione con una pulsante elettronica e gli sporadici ricorsi ad elementi di carattere noise/ambient, rendono l’opera di buona fattura, facendone un ascolto davvero interessante per gli estimatori della combinazione tra metal ed elettronica, quando è il primo elemento ad avere un’attenzione maggiore.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Code666 / Audioglobe

Anno: 2013

Tracklist:

01.  New Replicators
02.  Transporter
03.  Continuous Data, Part 1
04.  Continuous Data, Part 2
05.  Shapeshiftinh
06.  Earth - Like Behavior
07.  Recurrence


Sito Web: http://www.controlhumandelete.com/

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login