End Of Green – Recensione: The Painstream

Nuovo disco (“The Painstream”) e nuova label (Napalm Records) per i tedeschi End Of Green, un tempo alfieri di un depressed subcore (loro definizione) piuttosto valido e funzionale, ma da qualche anno decisamente più vicini alla convenzionale scena gothic rock.

La band capitanata dal corvino Michael Darkness Huber, grazie ai buoni riscontri di pubblico raccolti coi due ultimi album (“The Sick’s Sense” e “High Hopes In Low Places”), artefici della svolta stilistico/commerciale, ribadisce un songwriting fatto di ritmi lineari e melodie orecchiabili, che non possono non richiamare alla mente certi Him e Type 0 Negative (da sempre numi tutelari dei nostri).

Prolisso e spesso fuori fuoco, “The Painstream” non riserva alcuna sorpresa sostanziale, tranne un senso di eccessiva semplificazione di fondo che, soprattutto nella prima metà dell’album, si traduce in brani tanto diretti e immediati quanto scontati e anonimi (“Holidays In Hell”, “Standalone”, “Final Resistance”).

Le cose migliorano col secondo lotto di brani, nei quali gli End Of Green fanno ciò che gli è sempre riuscito meglio, ovvero quelle oscure ballate metropolitane che abbondavano su “Songs For A Dying World” (2002) e “Last Night On Earth” (2003), probabilmente i loro album migliori. Ottime in questo senso “Home On Fire” e “Death Of The Weakender”, in grado di riportare alla mente la dimessa poetica dark e quel feeling oscuro da cui tutto è iniziato.

Ma sfortunatamente una sparuta manciata di canzoni non è in grado di risollevare e sostenere le sorti artistiche di un intero album, che, volendo puntare tutto sull’impatto commerciale, perde per strada gran parte della propria personalità e autenticità. “The Painstream” risulta nel complesso un mezzo passo falso, votato al puro fan service e gravato dal becero manierismo gothic rock.

Voto recensore
5
Etichetta: Napalm Records

Anno: 2013

Tracklist:

01.Hangman's Joke

02. Holidays In Hell

03. Standalone

04. Final Resistance

05. De(ad)generation

06. Home on fire

07. Death Of The Weakender

08. Don't stop Killing me

09. Chasing Ghosts

10. Miss Misery

11. The Painstreet


Sito Web: http://www.facebook.com/pages/end-of-green/354439435400?ref=ts

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login