The Omega Experiment – Recensione: The Omega Experiment

Il duo formato da Dan Wieten e Ryan Aldridge, che va sotto il nome di The Omega Experiment, vive in maniera assoluta nel culto di Devin Townsend; oltre che stilisticamente anche il fatto di intitolare le canzoni di questo debutto omonimo con un’unica parola ricorda il trend dell’eclettico canadese anche se in realtà i nostri si rivolgono pesantemente anche ai fan dell’emocore e del metal moderno in stile Periphery, TesseracT e Textures però con un utilizzo di vocals pulite e dal registro high pitched.

“Stimulus”, sicuramente il miglior pezzo della track list, presenta una certa voglia di suonare originali tra destrutturazioni e cambi d’atmosfera anche se il tutto risulta un po’ freddo a causa di una produzione eccessivamente “pulita” e di un’odiosa drum machine; “Tranquility” mette in scena elucubrazioni vocali degne dei migliori Yes che sfociano in “Furor”, la traccia più tirata ed ossessiva del lotto.

La catatteristica migliore della proposta del duo americano sono le parti di chitarra e tastiere che bene si intrecciano come a creare una spirale impenetrabile squarciata solo da poderose armonie vocali nella vena del citato Townsend ed in parte di Mike Patton; il tutto nasce dai problemi personali di droga avuti da Dan in passato e che i The Omega Experiment cercano di convogliare in questo metal dallo spiccato taglio moderno. Not bad!

Voto recensore
6,5
Etichetta: Listenable

Anno: 2013

Tracklist:

01. Gift

02. Stimulus

03. Motion

04. Tranquility

05. Furor

06. Bliss

07. Karma

08. Terminus

09. Paramount


Sito Web: http://www.facebook.com/theomegaexperiment

alberto.capettini

view all posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login