Bulldozer – Recensione: The NeuroSpirit Lives

“The Neurospirit Lives” (live interamente registrato il 15 settembre 2012 al Rock Hard Festival di Milano) è sia un cd che dvd dei Bulldozer, band milanese, tra le più influenti e “anziane” del panorama metal italiano.

Più che altro è un occasione, per chi non avesse mai avuto il piacere di vedere il sestetto dal vivo, di apprezzare la mastodontica forza esecutiva che A.C. Wild e compagni esercitano mentre si esibiscono.

Infatti, senza tanti fronzoli, si parte, dopo una piccola intro sinfonica, con “Neurodeliri”, eponima traccia del fortunato e molto apprezzato lavoro dell’88. Podio insanguinato ed ecco che Wild sale e arringa a modo suo, sputando fuori liriche aggressive che catturano subito l’attenzione di tutto il pubblico. Appena finisce la canzone, abbiamo anche il tempo di capire che questo dvd live è stato pensato non solo per il mercato italiano, perché quando si parla nella nostra lingua madre, spuntano subito fuori i sottotitoli in inglese (non nascondo che l’ ho trovato un pensiero intelligente e azzeccato).

Tornando all’esibizione, dopo ogni pezzo il pubblico acclama a gran voce i suoi beniamini e, mentre la scaletta va avanti, si ha il tempo di veder presentato il pezzo “Ilona The Very Best” (di cui sono impressionanti gli assoli chitarristici) praticamente solo dal pubblico. L’altra cosa che dopo un po’ di pezzi balza all’occhio è che, durante le esecuzioni, i Bulldozer si presentano come una band statica (solo A.C. va un po’ a zonzo quando non canta), quasi immobile, ma con un’ energia ed una furia esecutiva fuori dalla norma.

Quando c’è una piccola pausa, è solo per presentare “Misogynists”, pezzo eseguito per la prima volta in assoluto in concerto, forse a causa dei contenuti (alquanto ironici) sulle donne, che all’estero sono stati considerati offensivi e molto criticati. “The Derby”, pezzo solitamente dedicato (com’è ovvio) al calcio, non si discosta dalle tematiche fin’ora trattate e rimane sul filone sesso-andante, visto che la cadenza tipicamente da stadio che precede la canzone, vede i Bulldozer tutti, intonare all’unisono: “Fi-ga! Fi-ga” (bentornata commedia all’italiana)! Refrain a parte, comunque, versione parecchio convincete e trascinante di questo classico della band.

Della scaletta fanno parte pezzi presi da tutte le pubblicazioni dei Bulldozer, privilegiando un po’ quel che viene considerato il loro capolavoro (ovvero “Neurodeliri”), ma senza tralasciare episodi felici come “Ride Hard Die Fast” (tratto da “The Final Separation”), ad esempio, che sorprende per velocità, potenza e impatto sonoro.

Anche brani tratti dall’ ultimo “Unexpected Fate” come “Use Yourn Brain”, vengono molto apprezzati dal pubblico, ma è un pezzo dedicato alla nostra classe politica, datato ma sempre attuale come “Bastards”, che smuove non poco tutti gli spettatori.

Ce ne è praticamente per tutti e, arrivati a questo punto dell’esibizione, è alquanto facile constatare con quanta onestà, integrità e generosità si stia esibendo il gruppo milanese che non si è risparmiato neanche per un attimo, tranne che sull’altra introduzione sinfonica, quella di “The Exorcism”. Ma è un attimo e si riprende a macinare riff velocissimi, snocciolare liriche furiose e taglienti, nonché assoli parecchio ispirati e cazzuti (quello di “Whiskey Time”, ad esempio).

Arrivati all’ultimo pezzo, “Willful Death”, A.C. Wild si prende un attimo per presentarlo, e dedicarlo ad uno dei fondatori dei Bulldozer, Dario Carria (purtroppo scomparso nell’88). In un concentrato di pathos parte, dunque, l’unico (quasi) mid tempo di tutto il lotto, pezzo che pone fine all’oretta dell’esibizione del sestetto.

Una band, comunque sia, in ottima forma, quella immortalata in questo dvd, amatissima e seguitissima dal suo pubblico, ma non solo. Onore e rispetto per l’intensissima ora di ottima musica a questi veterani del metal italiano.

Voto recensore
7
Etichetta: Scarlet Records

Anno: 2013

Tracklist:

01. Overture Neurodeliri

02. IX/Desert (Medley)

03. Ilona The Very Best

04. Misogynists

05. The Derby

06. Impotence

07. Minkions

08. The Final Separation

09. Ride Hard Die Fast

10. Use Yourn Brain

11. Bastards

12. The Exorcism

13. Cut Troaht

14. Whiskey Time

15. Willful Death (You’ll Be Recalled)


Sito Web: https://myspace.com/bulldozerit‎

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login