Header Unit

Miseration – Recensione: The Mirroring Shadow

I Miseration tornano a due anni di distanza dall’esordio “Your Demons Their Angels” con un nuovo CD di death metal che centra l’obiettivo di una dichiarata estremizzazione dei suoni e della resa. I nostri, forti della produzione eccellente di Tomas Johansson, sfornano nove brani registrati in modo perfetto che gli permettono di esprimersi sia in uscite tecniche di alto livello, vedi l’approccio alla chitarra di Jani Stefanovic in “Sulphury Sun”, sia un sfuriate di brutal death che difficilmente era possibile ascoltare nell’esordio.

Di certo questa formula riesce ad avvicinare l’ambito completo degli amanti del death, anche se rispetto al passato l’apporto melodico è decisamente diminuito; questo permette al navigato singer Christian Alvestam (ex Scar Simmetry) di sfoggiare un ruggito che promette faville on stage.

I Miseration di “The Mirroring Shadow”, si pongono quindi a metà strada fra la prepotenza sonora e ritmica dei Suffocation (vedi “Dreamdecipher”), l’assalto degli ultimi Entombed (vedi “Theca”) e l’estro degli Hypocrisy, in un mix che lascia abbastanza spazio alla tecnica ed alla fantasia del noto chitarrista cristiano Stefanovic (impegnato come è noto in innumerevoli altri gruppi, da DivineFire a Essence Of Sorrow, da Mehida a Hilasterion e altro ancora…).

I testi degli album, così come nel precedente lavoro, presentano un chiaro messaggio cristiano, seppur filtrato da quadri introspettivi che sanno trasmettere una miriade di immagini.

Chi ama il death più evoluto ed allo stesso tempo diretto può indirizzarsi su “The Mirroring Shadow”.

Voto recensore
7
Etichetta: Lifeforce Records

Anno: 2009

Tracklist: 01. Dreamdecipher
02. Blueprinted Aeon Collapse
03. Voyaging The Seas Of Thought
04. The Mirroring Shadow
05. A Trail Blazed Through Time
06. Dimorphic
07. Sulphury Sun
08. Imago 2.0
09. Theca

Sito Web: http://www.myspace.com/miseration

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login