The Lurking Fear – Recensione: “Death, Madness, Horror, Decay”

Thomas Lindberg (aka Tompa) si deve essere divertito parecchio l’anno scorso. Mi dispiace solamente non aver ascoltato subito il secondo disco dei The Lurking Fear, purtroppo per impegni lavorativi mi sono ritrovato con il debito in musica.

La comitiva At The Gates, insieme a Fredrik Wallenberg & Andreas Axelson (Skitsystem; Disfear), ritorna per il secondo episodio di classico swedish death metal perché diciamocelo, come fai a non comporre qualcosa che richiama l’origine di un mito che hai creato tu stesso? Lo potremmo dire anche per i Grand Cadaver, ma quella è un’altra storia.

Concentriamoci su “Death, Madness, Horror, Decay”, che centra l’obiettivo di creare atmosfere davvero old school e ispirate, senza però opprimere l’ascoltatore o annoiarlo inutilmente. Partiamo subito con l’elemento che spicca più di tutti: la produzione è sopraffina. La combo di produrlo in primis a Göteborg (Welfare Studio) e poi concluderlo in UK (Orgone Studio) porta i suoi succosi frutti, combinando un sound davvero genuino con un eccellente mixing moderno e brillante.

È altresì complicato non replicarsi in studio suonando, quasi, lo stesso genere, ma devo dire che si mantengono distanti tutti i vari progetti principali rispetto ai The Lurking Fear, soprattutto per quel che riguarda la voce di Thomas, che riesce a donare sfumature più marcate ed estreme per calare meglio il disco in atmosfere anni ‘90.

Il resto della ciurma si vede impegnata in un ottimo campo di battaglia, con riff piacevoli e batteria sostenuta ma che non cade mai nei classici cliché da tamburo e rullante perpetuo.

Più lo si ascolta e più ti si cuce addosso, prendendoti davvero fino in fondo. Un album coinvolgente, violento ma non scontato o monotono.

Piccola ciliegina sulla torta: nella versione digipack e in quella in vinile potremo ascoltare due cover, una degli Slaughter ed una dei Possessed, giusto per farvi capire da dove hanno preso l’ispirazione.

Se il primo lavoro è stato un mezzo passo falso, i nostri hanno imparato appieno la lezione, rifacendosi alla grande con un disco generoso e marmoreo.

Etichetta: Century Media Records

Anno: 2021

Tracklist: 01. Abyssal Slime 02. Death Reborn 03. Cosmic Macabre 04. Funeral 05. Abyss 06. Death, Madness, Horror, Decay 07. Architects Of Madness 08. In A Thousand Horrors Crowned 09. Kaleidoscopic 10. Mutations Ageless Evil One In Flesh Restless Death Leech Of The Aeons
Sito Web: https://www.facebook.com/thelurkingfearofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login