The Great Old Ones – Recensione: Cosmicism

Nonostante i tanti concerti tenuti in location prestigiose quali Eindhoven Metal Meeting o HellFest e le copertine impeccabili ad opera del chitarrista Jeff Grimall, i The Great Old Ones rimangono materia per pochi appassionati; di quei pochi, comunque, nessuno avrebbe scommesso sulla possibilità che età ed esperienza portassero ordine nel suono tumultuoso dei francesi. Invece, accade che in appena nove minuti di sorprendenti soluzioni ritmiche, improvvisi impaludamenti ed altrettanto terrorizzanti ripartenze “The Omniscient” ridisegni i canoni del post black metal, in un impressionante processo di assimilazione e rielaborazione degli scenari che i francesi hanno frequentato in questi anni.  Accanto a questo capolavoro non sfigurano certo l’impetuosa “Of Dementia”, che rivela ambizioni melodrammatiche e si presenta come il pezzo più vicino al concetto di singolo (per quanto poco orecchiabile) mai scritto dalla band, “Lost Carcosa”, con il suo procedere inequivocabilmente progressive death (stile fino ad ora rimasto sottotraccia nei precedenti lavori) e soprattutto “A Thousand Young”, interminabile (11 minuti) caleidoscopio di ritmi black e melodie post metal che poggiano su una tessitura di chitarre da lasciare letteralmente senza parole. Mentre “The Dream of Nuclear Chaos” mantiene fede al suo titolo, riallacciando legami con il suono solo apparentemente informe dei Blood Incantation, la conclusiva “Nyarlathotep” scivola nello sludge più nero, senza tuttavia rinunciare al  gusto gotico per melodia ed arrangiamento che pervade ogni pezzo del disco.

Poche parole, insomma, per sottolineare con entusiasmo come, secondo il sottoscritto, “Cosmicism” (il quarto lavoro, a due anni da “EODEsoteric Order of Dagon” che segnava l’approdo dei The Great Old Ones a Season Of Mist) sia uno dei più importanti album usciti nel 2019.

Etichetta: Season Of Mist

Anno: 2019

Tracklist: 01. Cosmic Depths 02. The Omniscient 03. Of Dementia 04. Lost Carcosa 05. A Thousand Young 06. Dreams of the Nuclear Chaos 07. Nyarlathotep
Sito Web: https://thegreatoldones.bandcamp.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login