Relevant Few – Recensione: The Art of Today

Direttamente dalla Svezia i Relevant Few dichiarano seriamente i loro intenti con un disco – ‘The Art Of Today’ – che ha tutte le carte in regola per distinguersi dalla mediocrità in circolazione nell’ambito estremo. Se i Napalm Death sono stati maestri e pionieri del grindcore, i Relevant Few hanno rielaborato quella materia impregnandola di connotati moderni (noise, suoni industriali, disperazione generale) che la produzione di ‘The Art Of Today’ mette genialmente a nudo. I venticinque brani di questo album hanno uno scopo preciso e poco elegante: distruggere. Quali sono le armi di distruzione di massa in mano ai Relevant Few? Blastbeat, velocità folle (‘Crowd Bites Wolves’ e ‘Oral Mutual Thieves’), rallentamenti, una voce ai limiti del collasso e chitarre che un suono più secco di così non si può. Un massacro che si consuma traccia dopo traccia, una dinamica che gioca tutta sul veloce/lento per farci assaporare meglio la vendetta. Venticinque pezzi che fortunatamente non danno il tempo di ragionare e a loro modo si fanno portatori di qualcosa di diverso e interessante. La foga con la quale il grindcore viene sbattuto in faccia è tanta, qui non si tratta di "spaccare" ma semplicemente di portare a termine un’operazione. Come se non bastasse, l’atteggiamento generale che si evince dai testi è quello anarco-punk, votato al disprezzo di quel "potere" che porta all’annientamento delle coscienze. Aspra polemica nei confronti dei privilegi politici e delle dinamiche economiche che guidano un mondo – a detta loro – destinato oramai alla rovina. Se anche voi la pensate come i Relevant Few, fate vostro questo disco.

Voto recensore
7
Etichetta: New Hawen / Century Media / Self

Anno: 2004

Tracklist: 01. Is There No Hope?
02. No Savior
03. The White Disease
04. Pressure's On
05. Intro
06. Lustrous Pattern
07. Extinct Utopia
08. Dull - Shit!
09. Choice of Contempt
10. Crisis
11. What Lies Beneath
12. T.A.O.T.
13. Doomsday Celebration
14. Apt for Idiocy
15. Shiny Miserable People
16. Crowd Bites Wolves
17. Piles
18. Oral Mutual Thieves
19. 20-11-02
20. 110th Floor
21. Shop-Worn Veracity
22. Prey of Progress
23. Burst Out
24. Azsir - Ittna
25. Act of Ignorance

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login