Zz Top – Recensione: Texicali

Con i loro riff grossi e grassi continuano a dire la loro gli ZZ Top: “Texicali” è solo un piccolo anticipo del nuovo album, il primo per la American Recordings di Rick Rubin. Nell’angusto spazio di quattro tracce la band texana ha, però, la capacità di ribadire tutta la propria importanza ed unicità. Sembra di trovarsi assieme a loro, in qualche piccolo bar sperduto in mezzo al nulla, con l’unica compagnia di chitarra, basso e batteria. Un groove inconfondibile e quattro pezzi che ci ripresentano gli ZZ Top in ottima forma.
Partendo dalla fine, il calore blues di “Over You” fa palpitare con intensità le casse dello stereo con intensa tranquillità, laddove le divagazioni chitarristiche in assoluta libertà pullulano in “Consumption”. La diretta e divertita “Chartreuse” nonché la sonnacchiosa “I Gotsa Get Paid”, invece, sono un manifesto dell’identità musicale degli ZZ Top, con la loro caracollante andatura boogie. E proprio ” I Gotsa Get Paid” è stata utilizzata come colonna sonora di uno spot televisivo della birra Jeremiah Weed.
Prodotto da Rick Rubin e Billy F Gibbons, “Texicali” è uno di quegli antipasti che servono a far venire ancora più appetito: se il buon giorno si vede dal mattino, ci aspetta un sole caldo e vivace, quello del primo album dopo nove anni, previsto per autunno.

Voto recensore
7
Etichetta: American Recordings / Universal

Anno: 2012

Tracklist:

01. I Gotsta Get Paid
02. Chartreuse
03. Consumption
04. Over You


Sito Web: http://www.zztop.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login