Tears From Venere – Recensione: Temporary Lives

Talvolta è proprio vero il detto non giudicare un libro dalla sua copertina e mai come in questo caso è giusta questa affermazione. Con un monicker come Tears From Venere pensavamo di essere al cospetto dell’ennesimo gruppo debitore degli Him e di tutto quel filone ispirato al Love Metal della formazione finlandese.

Ma non è affatto così, quando partono le iniziali note dell’opener “Roulette” veniamo travolti a sorpresa da una cascata sonora che poco ha a che fare con la sopra citata band, ma anzi ci troviamo davanti ad un pezzo di grintoso e veloce street rock sparato a mille che riesce a coinvolgere dal primo ascolto. Anche la successiva “Temporary Lives” si mantiene su buoni livelli ed emerge anche una non celata influenza punk riscontrabile soprattutto nel ritornello e nei cori che danno maggiore vigore al pezzo.

Con “My Name Is V” si ha modo di scoprire un lato più melodico della formazione milanese in una delle composizioni più varie di questo dischetto, mentre “Release Me” è un brano che ha la capacità di coinvolgere subito dal primo ascolto e non stentiamo a credere che farà breccia nei prossimi live del gruppo. Anche la seconda parte dell’album si mantiene su un buon livello e spicca sopratutto la ruggente “Raise Your Voice” dall’incedere punk e dall’attitudine in your face.

In conclusione ci troviamo al cospetto di un album frizzante e che riesce nel compito di intrattenere l’ascoltatore senza sbavature o cali di tono. L’unico consiglio è solo quello di migliorare un po’ l’inglese e di fare attenzione soprattutto nelle composizioni dall’incedere più melodico dove anche questo particolare fa la differenza. Promossi.

Tears From Venere-Temporary Lives

Voto recensore
7
Etichetta: Autoprodotto

Anno: 2016

Tracklist: 01. Roulette 02. Temporary Lives 03. My Name is V 04. Release Me 05. Never Look Back 06. Raise Your Voice 07. One More Night 08. Hey God 09. Fame And Glory
Sito Web: www.facebook.com/tearsfromvenere

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login