Lento – Recensione: Supernatural Record One

Gli Ufomammut, ormai, sono un gruppo affermato. Autori di tre album uno piu’ incredibile dell’altro e profondamente mescolati al progetto grafico Malleus, i tre pazzi in questione rappresentano una realtà più che concreta della musica pesante italiana. I Lento, invece, sono appena usciti su Supernatural Cat con il loro debutto ‘Earthen’ e sono stati scelti dall’etichetta per questo suo primo split particolarissimo in cui le band, invece di dividersi i pezzi, scelgono di fondersi in un unico super-gruppo.

Ne escono quattro chitarre, basso, batteria, un sintetizzatore e una voce che trapela saltuariamente fra il calderone sonoro. Un mix che suona come gli Ufomammut ancora, se possibile, piu’ spaziali, soprattutto nella parte piu’ centrale, dove le atmosfere si dilatano all’infinito, diritte verso viaggi interstellari.

Il resto e’ post-core che duetta con lo sludge, in un misto di doom e drone che ora spinge la testa su e giu’ e ora invece la schiaccia con la sua pesantezza. Inevitabili le incertezze, complice anche la registrazione ridotta ad un solo giorno. Ma rimane comunque la conferma dell’indubbio valore di due band tricolori e della lungimiranza della Supernatural Cat, che ad oggi non sembra intenzionata a voler sbagliare un colpo.

Voto recensore
7
Etichetta: Supernatural Cat

Anno: 2007

Tracklist: 01. Infect ONE
02. Down
03. Painful Burns Smoke As The Presence Sets Us
04. Down In Supersonic Waves
05. Maestoso
06. The Overload
07. Infect TWO

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login