Header Unit

Sumo Cyco – Recensione: Opus Mar

Nel gran numero di band che giornalmente appaiono nel mercato musicale di oggi, è endemico che alcune realizzino opere “migliori” di altre (con tutto il dibattito che questo termine possa portare con sè in termini di criteri di valutazione); ma il punto di partenza è sempre la presenza di un obiettivo, di un focus, che rappresenta la base su cui costruire non solo un album, ma un’intera carriera.
Ecco, sembra che i canadesi Sumo Cyco non abbiano ancora inquadrato il loro posto nel mondo della musica, e non per una scelta stilistica ben precisa, quanto per una certa confusione di idee che mette sul piatto sedicente punk con spiccate tendenze pop e qualche tocco di rap che nel complesso perde di qualunque senso.

Con “Opus Mar”, i Sumo Cyco capitanati dalla starlette canadese Skye Sweetnam approdano al loro secondo album di studio, prodotto in maniera indipendente tramite una campagna su PledgeMusic.
Il disco vanta anche una collaborazione con Benji Webbe degli Skindred, nella antemica traccia “Move Mountains”, che ha dalla sua una grande orecchiabilità, ma finisce comunque per risultare stucchevole e quasi incompleta nella parte conclusiva.
Allo stesso modo, anche altri brani come l’opener “Anti-Anthem” si muovono sempre al confine tra pop con accenni di hard rock in certi riff e nei tentativi di cantato sporco della frontwoman, che finiscono per risultare quanto meno artificiosi.
E così i tredici pezzi del disco risultano davvero troppi per una formula che si ripete costante e senza particolari momenti di interesse.

Quello che vi porterete a casa dopo l’ascolto di “Opus Mar” dei Sumo Cyco è qualche refrain particolarmente ipnotico nella sua ripetitività e nulla più; manca di certo la carica distruttiva del punk che la band cerca di sbandierare in ogni modo: se è questo ciò che cercate, vi consigliamo di dirigervi verso altri lidi.

Voto recensore
5
Etichetta: -

Anno: 2017

Tracklist: Tracklist - 1. Anti-Anthem 2. Free Yourself 3. Move Mountains ft. Benji Webbe 4. Passengers 5. Brave II 6. Sleep Tight 7. Rivalry 8. Kids of Calamity 9. Won’t Put Me Out 10. Words 11. The Broadcasters (Murdering By Radio) 12. Rally 13. Struggle
Sito Web: http://sumocyco.com/cycocity/

Ilaria Marra

view all posts

Braccia rubate alla coltivazione di olivi nel Salento, si è trasferita nella terra delle nebbie pavesi per dedicarsi al project management. Quando non istruisce gli ignari colleghi sulle gioie del metal e dei concerti, ama viaggiare, girare per i pub, leggere roba sui vichinghi e fare lunghe chiacchierate con la sua gatta Shin.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login