Suicidal Angels – Recensione: Division Of Blood

I greci Suicidal Angels sono una di quelle che band che nulla hanno di geniale, ma che hanno saputo basare la propria carriera su una grande passione e un costante miglioramento. Anche se nella loro musica non c’è di massima alcuna originalità, essendo per lo più una rilettura del thrash anni ottanta, soprattutto di quanto fatto da band come Slayer e Kreator, bisogna infatti rilevare come i Suicidal Angels stiano piazzando una serie di lavori di qualità invidiabile, sia dal punto di vista formale (qualità dell’incisione, artwork, etc..) che nella scrittura di brani efficaci.

Division Of Blood” non trasgredisce questa regola, facendo il paio con il precedente “Divide And Conquer”, e mettendo in campo tutto l’armamentario conosciuto: riffing ben assestato, con qualche appiglio melodico in più rispetto alle prime uscite, nonché una bella compattezza ritmica. Il tutto messo al servizio di canzoni relativamente semplici e prevedibili, ma comunque arricchite da discreti assoli, qualche cambio di ritmo e piccole finezze che rendono l’insieme un po’ meno scontato.

La title track e “Capital Of War” sono ad esempio due brani che vanno dritte al sodo, ma non mancano di sfumature interessanti, con passaggi più groove, buoni inserimenti melodici e linee vocali di presa.

Altrecanzoni sono invece appoggiate sui riff classicamente vetero-thrash, con canzoni come “Set The Cities On Fire” o “Image Of The Serpent” che pescano a mani basse dal repertorio delle band citate nell’introduzione. Sicuramente non sono gli unici a farlo nel panorama del genere, ma ogni tanto i nostri forse esagerano un po’ nel voler andar dietro ai mostri sacri.

Non di meno le canzoni riescono più o meno tutte comunque ad essere godibili e anche se il valore aggiunto dato dall’originalità manca (e anche qui di certo non solo a loro), rimane comunque una varietà sufficiente a non stancare dopo solo qualche ascolto.

In linea di massima chi ama il genere proposta troverà sicuramente nei Suicidal Angels un porto sicuro, mentre chi cerca spunti originali, o anche solo una personalità compositiva spiccata, è meglio che cerchi altrove.

Suicidal Angels - Division Of Blood

Voto recensore
7
Etichetta: NoiseArt Records

Anno: 2016

Tracklist: 01. Capital Of War 02. Division Of Blood 03. Eternally To Suffer 04. Image Of The Serpent 05. Set The Cities On Fire 06. Frontgate 07. Bullet In A Chamber 08. Cold Blood Murder 09. Of Thy Shall Bring The Light
Sito Web: http://divisionofblood.noiseart.eu/

riccardo.manazza

view all posts

Incapace di vivere lontano dalla musica per più di qualche ora è il “vecchio” della compagnia. In redazione fin dal 2000 ha passato più o meno tutta la sua vita ad ascoltare metal, cominciando negli anni ottanta e scoprendo solo di recente di essere tanto fuori moda da essere definito old school. Il commento più comune alle sue idee musicali è “sei il solito metallaro del cxxxo”, ma d'altronde quando si nasce in piena notte durante una tempesta di fulmini, il destino appare segnato sin dai primi minuti di vita. Tra i quesiti esistenziali che lo affliggono i più comuni sono il chiedersi il perché le band che non sanno scrivere canzoni si ostinino ad autodefinirsi prog o avant-qualcosa, e il come sia possibile che non sia ancora stato creato un culto ufficiale dei Mercyful Fate.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login