Trauma – Recensione: Suffocated In Slumber

I Trauma provengono dalla Polonia, da sempre terra fertile per la musica estrema (su tutti i fantastici Turbo e i Vader). Egregiamente prodotto l’album è un travolgente terremoto sonoro sostenuto da una tecnica ragguardevole. Se cercate un sound compatto e violento, una incontrollabile sfida ai limiti di velocità, non andate oltre, i Trauma sono tutto questo e anche qualcosa di più. Pur senza picchi di genialità, la proposta dei nostri risalta per l’incredibile efficacia: prendete gli Slayer e i Testament, aggiungete una buona dose di death americano di inizio anni novanta, addizionate una punta di primi Atheist e Napalm Death, frullate per benino e versate il tutto in un master cd. Quello che otterrete sarà ‘Suffocated In Slumber’: una raccolta entusiasmante di brani pensati per farvi sbattere la testa contro il muro, trascinanti fino allo spasimo, e soprattutto mai inconcludenti o ripetitivi. Manca solo un briciolo di personalità in più per poter consegnare al gruppo le chiavi dell’olimpo metallico. Che per la scena dell’est Europa sia arrivato finalmente il momento della investitura internazionale? Con band come i Trauma a portare avanti la bandiera è solo questione di tempo.

Voto recensore
8
Etichetta: System Shock / A.Globe

Anno: 2001

Tracklist: A Gruesome Display / Words Of Hate / Tools Of Mutual Harm / Unable To React / Suffocated In Slumber / Dust / Bloodshot Eyes / A Deep Scars / Swallow The Murder

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login