Subsignal – Recensione: La Muerta

Band di seconda fascia ma foriera di una classe innata i Subsignal giungono al traguardo del quinto album se escludiamo il “Live In Mannheim” incluso nella limited edition di “Paraiso”. Come molti sapranno i tedeschi sono la continuazione dell’ultima incarnazione dei Sieges Even e proseguono su un selciato disseminato di progressive metal molto melodico grazie alla voce eterea di Arno Menses e allo stile chitarristico riconoscibilissimo di Markus Steffen.

Il nuovo contratto con Gentle Art Of Music non scombina le carte in tavola; sempre ottima la produzione di “La Muerta” questa volta ad opera di alcuni membri di RPWL e Blind Ego che hanno cercato di eliminare abbellimenti inutili allo stile della band disidratandolo e ottenendo una versione più semplice e (vagamente) pop rock ma sempre riconoscibile (“La Muerta”, “When All The Trains Are Sleeping”). Su “Every Able Hand” è riconoscibile il modo di suonare e comporre del nuovo tastierista Markus Maichel proveniente dai Dante e bisogna sottolineare come anche Dirk Brand (Axxis, Lee Z) alla batteria dia una spinta più propulsiva dei suoi predecessori (“Even Though The Stars Don’t Shine”).

Inevitabile ricordare in sede di recensione come questa band si sia formata su quanto composto in passato da mostri sacri come Rush (“As Birds On Pinions Free”), Yes e Genesis (epoca Collins) per citare solo qualche influenza; già comunque dal debut “Beautiful & Monstrous” i Subsignal si sono costruiti un sound personale che manca a molte band odierne e non sono assolutamente la copia carbone di nessuna delle loro influenze.

Chiude in maniera un po’ atipica la ballata pianistica “Some Kind Of Drowning” con l’ospite Marjana Semkina degli Iamthemorning a duettare con Menses, un lavoro che possiamo certamente paragonare alla produzione precedente del gruppo, con però canzoni più corte e snelle… forse usufruibili da uno spettro di pubblico più ampio.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Gentle Art Of Music

Anno: 2018

Tracklist: 01. 271 Days 02. La Muerta 03. The Bells Of Lyonesse 04. Every Able Hand 05. Teardrops Will Dry In Source Of Origin 06. The Approaches 07. Even Though The Stars Don't Shine 08. The Passage 09. When All The Trains Are Sleeping 10. As Birds On Pinions Free 11. Some Kind Of Drowning
Sito Web: https://www.subsignalband.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login