Header Unit

Stamina – Recensione: System Of Power

Tra le stelle del firmamento italiano, gli Stamina sono tra le più brillanti in ambito power progressive metal. Al quarto album in carriera e con una line-up finalmente stabile, la band campana cerca di compiere il definitivo salto di qualità e la scelta di un cantante di ruolo, al posto delle guest dell’ultimo “Perseverance“, sembra essere quella giusta. Il sound di “System Of Power” si rifà ancora dannatamente ai Royal Hunt, ma i nostri dimostrano di essere in grado di camminare con le proprie gambe, regalandoci otto belle canzoni, che godono di una produzione all’altezza ed un songwriting in grado di soddisfare i fan del genere.

Holdin On” è un bell’esempio di power progessive metal tastieristico e melodico, che ci mette subito in mostra la timbrica brillante e potente di Alessandro Granato. Le tastiere sono uno strumento portante nella musica degli Stamina e lo ascoltiamo forte e chiaro nelle fughe di “Must Be Blind“, in cui Andrea Barone, si conferma musicista di razza, con una gamma di suoni davvero ampia ed un gusto sopra le righe. In “One In A Million” tornano prepotentemente a far capolino nei nostri ricordi i Roayl Hunt di “Moving Target” per un refrain dal sapore hard rock, i cori femminili a riempire l’aria ed un arrangiamento di scuola Andersen. La perla di “System Of Power” è senza dubbio la ritmica “Love Was Never Meant To Be“, con degli irresistibili organi hammond, che dimostrano come si possa essere maledettamente moderni, pur adottando suoni retrò. Con “Why?” tornano prepotentemente i Royal Hunt, in un brano orecchiabile, ma prevedibile.

Gli Stamina tornano sul mercato con un album convincente sotto tutti i punti di vista, in certi passaggi un pizzico derivativo, ma pieno di spunti di classe compositiva. “System Of Power” rappresenta un acquisto sicuro per gli amanti del genere e ci fa ben sperare per il futuro, per una band che, con una line-up finalmente di ferro, ha le carte in regola per spaccare il mondo.

 

Voto recensore
7,5
Etichetta: Pryde & Joy Music

Anno: 2017

Tracklist: 01. Holdin On 02. Must Be Blind 03. One In A Million 04. Undergo (Black Moon- Part II) 05. Love Was Never Meant To Be 06. System Of Power 07. Why? 08. Portrait Of Beauty
Sito Web: https://it-it.facebook.com/staminaitalianband/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login