The Atomic Bitchwax – Recensione: Spit Blood

Che bravi musicisti abbiano progetti paralleli è cosa risaputa e quasi d’obbligo ormai. Storia valida anche per Ed Mundell, arena-drug-rocker dei Monster Magnet, che con i suoi Atomic Bitchwax formati cinque anni fa continua a contribuire in modo efficace al mondo del rock. A questo punto ci pare doveroso ricordare che ai sopracitati si è unita anche una personalità di rilievo nel mondo del rock, tale Warren Haynes (Allman Brothers Band, collaborazioni anche con Corrosion Of Conformity), per le registrazioni del loro secondo lavoro ‘The Atomic Bithcwax II’. Alla loro terza uscita discografica non è che si respiri aria di nuovo, tutt’altro! In effetti le basi di partenza sono più che esplicite, data l’opener ‘Dirty Deeds Done Dirt Cheap’ (davvero dobbiamo dire di chi è???), ma poi l’attitudine all’improvvisazione di Mr. Mundell prende il sopravvento e ci si ritrova ad ascoltare lunghissime sessioni di jamming molto coivolgenti e mai stancanti, in pieno stile rock con escursioni nello space stoner rock, grazie al suo particolare approccio con la sei corde che ha reso famosi i Monster Magnet. Inutile dire che il lavoro suona decisamente fresco e convincente, ancora di più dopo aver ascoltato ‘Black Trans-Am’, molto efficace coi suoi effetti elettronici ‘spaziali’ e ‘cosmici’, voce filtrata e riff potenti ma molto orecchiabili. Si chiude davvero in stile stoner classico con ‘U Want I Should’, dimostrando che anche con gli accordi più semplici e gli assoli improvvisati al momento si possono suonare dei bei pezzi. Decisamente per gli amanti del genere e i fan dei Monster Magnet un disco da avere e da sparare a tutto volume nell’impianto hi-fi!

Voto recensore
7
Etichetta: PLY / Self

Anno: 2002

Tracklist: Tracklist: Dirty Deeds Done Dirt Cheap / Liquor Queen / Get Your Gear / Cold Day In Hell / Spit Blood / Black Trans-Am / U Want I Should

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login