Spektra – Recensione: Overload

La maggior parte dei lettori di Metallus non si ricorderà di una band brasiliana di melodic metal, passata sfortunatamente nel dimenticatoio, come i Tempestt di cui questi Spektra sono di fatto una nuova incarnazione; hanno avuto invece decisamente più esposizione il polistrumentista BJ,  cantante di questa formazione, ed il batterista Edu Cominato, non fosse altro per le loro numerose collaborazioni, la più importante nei SOTO di Jeff Scott Soto appunto.

Gli Spektra ci sparano nelle orecchie un hard rock muscolare sulla scia di Eclipse e One Desire ma anche dei più classici Winger; incredibile pensare che la voce di BJ sia stata spesso relegata alle backing vocals (e in questo album Soto contraccambia il favore) vista la purezza di timbro e potenza.

La title track è una fotografia perfetta della natura di “Overload”, album sospinto dal potente drumming di Cominato (caratteristica che li diversifica da molti compagni d’etichetta) ma anche quando i tempi rallentano, come nella power ballad “Since I Found You”, la classe della band non viene meno anche aiutata in sede di produzione da Alessandro Del Vecchio.

Preferiamo sicuramente però quando i brasiliani spingono sull’acceleratore (“Breakaway”, “Back Into Light”) perché pur suonando moderni ci catapultano nostalgicamente all’hard rock/class metal dei primi anni ‘90.

“Don’t Matter” ha qualcosa dei Queensrÿche, con un taglio decisamente più catchy e per la parte solista ci da l’assist per parlare in toni estremamente postitivi anche del chitarrista Leo Mancini, tagliente nelle ritmiche e notevole nei solos (sentite quello di “Behind Closed Doors”) nonostante siano tutti brevissimi ed infatti l’album è composto da 11 brani per 40 minuti di durata.

In un catalogo sempre in espansione come quello di Frontiers Records, vi suggeriamo di non lasciarvi passare sotto il naso gli Spektra senza dar loro almeno un ascolto, potrebbero colpirvi in maniera inaspettata.

Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2021

Tracklist: 01. Overload 02. Runnin' Out Of Time 03. Just Because 04. Since I Found You 05. Our Love 06. Breakaway 07. Don't Matter 08. Back Into Light 09. Forsaken 10. Behind Closed Doors 11. Lonely Road
Sito Web: https://spektratheband.com/site/

alberto.capettini

view all posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login