Smackbound – Recensione: 20/20

Gli Smackbound sono una nuova metal band proveniente dalla Finlandia che ha preso vita nel 2015 per volontà della cantante ed attrice Netta Laurenne. Il suo nome potrebbe risultare familiare in quanto la metal singer ha collaborato in passato con nomi come Amorphis, Lordi, Black Sun e Elvenking. E’ una cantante di formazione classica che ha anche studiato pop/jazz e perfino canto popolare. A darle man forte nella band troviamo il chitarrista Teemu Mäntysaari (Wintersun) che è stato il primo ad unirsi a lei in questo progetto seguito a ruota da Rolf Pilve (Stratovarius, The Dark Element) alla batteria, Vili Itäpelto (Tracedawn) alle tastiere e Tuomas Yli-Jaskari (Tracedawn) al basso.

In queste dieci composizioni il gruppo ha messo a servizio tutte le proprie influenze personali che spaziano dal metal al blues fino a Ludovico Einaudi creando un melting-pot sonoro convincente e ad alto tasso adrenalinico. Quello che colpisce di questi brani è l’innata capacità di suscitare forti emozioni durante l’ascolto. Si passa con estrema facilità da pezzi dalle grandi melodie e dall’enorme pathos come “Close To Sober” e “Date With The Devil” ad altri potenti e molto accattivanti  come l’iniziale “Wall Of Silence” e “Drive It Like You Stole it” caratterizzati da una musicalità impeccabile e dalla splendida e duttile voce della brava Netta Laurenne.

Run” e “Hey Motherfuckers” hanno un ritmo incalzante ed è impossibile non rimanere coinvolti da tanta energia, mentre “The Game” è dotata di un grande refrain che sfocia nel break centrale dove si da sfoggio anche alla bravura di Teemu Mäntysaari, mentre “Those Who Burn” e “Troublemaker” ci svelano il lato più duro della band. “Wind And Water” posta alla fine chiude un album intenso e dalle mille sfaccettature, un saliscendi sonoro ed emozionale disarmante che difficilmente potrà passare inosservato tra gli amanti di queste sonorità. Una gran bella scoperta questi Smackbound.

Etichetta: Frontiers Music

Anno: 2020

Tracklist: 01. Wall Of Silence 02. Drive It Like You Stole It 03. Close To Sober 04. Run 05. The Game 06. Those Who Burn 07. Hey Motherfuckers 08. Troublemaker 09. Date With The Devil 10. Wind And Water
Sito Web: https://www.facebook.com/smackbound/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login