Set On End – Recensione: The Dark Beyond

I Set On End sono un gruppo proveniente dalla Nuova Zelanda che ha pubblicato un EP nel 2009 (“Means To An End”) e ora, dopo qualche cambio di formazione, giunge al passo importante del primo full length con questo “The Dark Beyond”, pubblicato per Artery Recordings. Che genere suonano Jesse Cleaver (voce), Matt Borsos e Gerry Dunn (chitarre), Matt Scarr (basso) e Jeremy Suckling (batteria)? Fondamentalmente un metal moderno, con la sua dose di groove, che vorrebbe sconfinare nel progressive all’acqua di rose: già, perchè se le melodie non sono poi così immediate e scontate da renderli dispersi nel mare magnum delle uscite discografiche del genere, ahimè la ridondanza un po’ eccessiva e la staticità delle strutture fa perdere il fuoco ai Set On End, ignari colpevoli di inesperienza da prima prova sulla lunga distanza.

Il disco suona bene, sicuramente la produzione è all’altezza del prodotto che già dalla copertina si rivela ben fatto ma in sostanza sotto sotto non rimane tanto dopo qualche ascolto: la voce è monocorde e non riesce a graffiare come dovrebbe o a farsi notare per la timbrica particolare (di derivazione prettamente hardcore, oltretutto) e la parte strumentale è onesta ma nulla più. Già l’opener “The Wayfarer” lascia un po’ interdetti non suscitando emozioni particolari, salvo poi essere sostituita da “Dissent”, bella pesante e con un ritornello foriero di un’apertura melodica che riesce a lasciare il segno; svisate chitarristiche si affacciano timidamente e riescono nell’intento solo in “Claw At The Throne” e “Sanctuary” mentre per il resto, duole dirlo, si naviga a vista in cerca di punti di riferimento, di terra ferma che sembra al momento mancare al gruppo e questo “The Dark Beyond”. Le capacità ci sono e la voglio di osare qualcosa pure (la strumentale con chitarra acustica “Nexus”) ma è ancora poco per poter fare un salto di qualità e farsi distinguere nella giungla delle uscite odierne, specie per il genere in questione.

Un’occasione persa per i Set On End, purtroppo, ma le capacità ci sono e si spera di vederle presto meglio focalizzate per un nuovo lavoro che di sicuro farà frutto di questa esperienza.

Set On End - The Dark Beyond

Voto recensore
5,5
Etichetta: Artery Recordings

Anno: 2016

Tracklist: 01. The Wayfarer 02. Dissent 03. Cimmerian Shade 04. Glass Eye 05. Claw At The Throne 06. Iconoclast 07. Dark Beyond 08. Sanctuary 09. Nexus 10. Endeavor
Sito Web: https://www.facebook.com/Setonend/

Fabio Meschiari

view all posts

Musica e birra. Sempre. In spostamento perenne fra Asia e Italia, sempre ai concerti e con la birra in mano. Suonatore e suonato, sempre pronto per fare casino. Da Steven Wilson ai Carcass, dai Dream Theater ai Cradle of Filth, dai Cure ai Bad Religion. Il Meskio. Sono io.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login