Horisont – Recensione: Second Assault

“Second Assault” è il classico album che non necessita di voti o valutazioni. “Second Assault” rappresenta tutto quello che in ambito classic rock, hard rock, stoner e psych è già stato scritto, riscritto, rielaborato e proposto a profusione. “Second Assault” non è un album che guarda al futuro, vive nella sua interezza nel passato, negli anni d’oro dell’hard (rock non le cose che guardate di solito). “Second Assault” è tutto ciò che si può riassumere in parole come revival, vintage e via dicendo. Ma “Second Assault” è anche un album incredibilmente cool. Non è bello, non è particolarmente ben suonato ne magistralmente composto, la parola giusta è proprio cool (potremo dire figo, ma cerchiamo di elevarci con l’inglese), è un album che a pelle ti cattura e ti catapulta quarant’anni indietro nel pieno del fermento rock. Non c’è assolutamente nulla di nuovo o di originale. Ci sono solo gli Horisont che non potevano che firmare per un etichetta come Rise Above Records, da sempre attenta e fucina di talenti in questo campo, che suonano con passione il genere che meglio gli riesce.

Brani come l’opener “Time Warrior”, dall’inizio vagamente psichedelico e stoner, o “Road To Cairo”, che mostra un lato western ripreso più volte nel corso dell’album, sono stupefacenti nella loro semplicità. Impossibile non notare la struttura plagiata da “Child In Time” di “Crusaders of Death”, brano dall’accento folk e più autoriale (nel senso americano, of course, stiamo parlando di Young e compagnia bella). C’è anche il flavour epico che tanto piaceva ai Thin Lizzy primordiali in “On The Run” che se fosse uscita negli anni ’70 si sarebbe candidata a progenitrice dell’heavy. Irresistibile anche l’hard rock roboante di “Hard Bargain” che non si vergogna a strizzare l’occhio ai ’60s.

Tanto per dare un idea di quanto sia retrò “Second Assault”, la stessa Rise Above consiglia l’acquisto dell’album in vinile, in quanto la registrazione è stata effettuata con strumentazione completamente analogica. Deep Purple, Wishbone Ash, Thin Lizzy, Led Zeppelin sono i vostri idoli? “Second Assault” diventa allora un acquisto obbligato.

Voto recensore
S.V.
Etichetta: Rise Above Records

Anno: 2012

Tracklist:

01.     Time Warrior
02.     Road to Cairo
03.     Crusaders of Death
04.     On the Run
05.     Watch them Die

06.     Second Assault

07.     Spirit
08.     Thing I've Seen
09.     Hard Bargain
10.     Thunderfight


Sito Web: Horisont @ Facebook

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login