Dark Avenger – Recensione: S / T

E’ bello notare come ci siano ancora band in grado di interpretare l’heavy metal, quello di una volta, senza ridurlo ad un banale stereotipo! Arrivano dal Brasile, questi Dark Avenger, e ci propongono un disco grintosissimo che trasuda energia ed adrenalina, nel più classico solco della tradizione. I nomi di riferimento sono i soliti: Maiden, Priest, Manowar, Metal Church, primi Fates Warning e Queensrÿche, un po’ di Helloween… ma, a differenza di tante – troppe – band di oggi, i ragazzi dimostrano di avere classe da vendere e, pur senza inventare nulla di nuovo, non si limitano a una scialba clonazione dei padri spirituali, ma affrontano anzi la loro musica con gusto e stile! Il risultato è quindi un album che riesce ad essere al tempo stesso aggressivo, pulsante, rabbioso e d’impatto ma anche elegante ed intelligente (i due chitarristi Leonel Valdez e Osiris Castro, oltre ad allestire una riffo-rama micidiale, sanno essere molto raffinati sui soli), per un heavy metal bello cattivo che però non è mai forzato o pacchiano (vero Sacred Steel?) e che neanche cade nella melodia facilona da latte alle ginocchia (vero Hammerfall?). Da rimarcare anche la prova del singer Mario Linhares, ottimo screamer che, a parte la tendenza ad urlare un po’ troppo, dimostra di aver assimilato bene le lezioni di Dickinson, Adams, Halford e Tate. Le canzoni? Davvero tutte valide, a cominciare dall’entusiasmante opener ‘Armageddon’ (dal riffing assassino!), passando per la rabbiosa ‘Die Mermaid!’, la ballad (decisamente zeppeliniana) ‘Give A Chance’, la cadenzata ‘Dark Avenger’ (i Manowar qui non c’entrano) e per chiudere con la cavalcata belligerante di ‘Call Of Fight’! Insomma… questo ‘Dark Avenger’ – che fra l’altro risale al 1997! – è davvero un ottimo debutto: speriamo che col prossimo disco, attualmente in lavorazione, i ragazzi sappiano proseguire il loro discorso, sviluppando al meglio le proprie idee senza fermarsi a ripetere quanto espresso fin’ora. Le potenzialità ci sono!

Voto recensore
7
Etichetta: Scarlet-SPV/Audioglobe

Anno: 2000

Tracklist: Tracklist: Armageddon/Die Mermaid!/Who Dares To Care/Give A Chance/Green Blood/Rebellion/Dark Avenger/Half Dead Eyes/Madelayne/Ghost Divinity/Call Of Fight/Morgana (bonus track)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login