Tristania – Recensione: Rubicon

I norvegesi Tristania tornano sul mercato discografico con “Rubicon”, un album che vede prima di tutto un cambio di line-up profondo, nell’ottica, sembrerebbe, di aprire nuovi orizzonti per una delle gothic metal band più rappresentative. Rimangono solo il chitarrista Anders H. Hidle e il tastierista Einar Moen come parte del nucleo originario, per il resto si registra una vera e propria rivoluzione. Ancora tre voci, con il reclutamento dietro al microfono dell’ottimo Kjetil Nordhus (già con Trail Of Tears e Green Carnation) e l’italianissima Mariangela Demurtas (Reel Fiction, Alight) a sostituire la dimissionaria Vibeke Stene. Troviamo poi lo stesso Anders ad occuparsi delle parti di growl. Tre vocalist dunque, un vero e proprio spiegamento di forze con una formazione a sette elementi, per un album che purtroppo non decolla. Intendiamoci, “Rubicon” è un disco gradevole e ben fatto, tecnicamente ineccepibile e con una manciata di buoni pezzi. Il problema, dal nostro punto di vista, sta nel fatto che la band non sembra aver le idee molto chiare su come procedere e si lancia in uno stile che, per lo meno tramite un paragone con “Illumination”, non le appartiene fino in fondo. “Rubicon” è più complesso rispetto al suo predecessore e fa registrare risvolti vagamente progressivi in cui emergono echi dei Gathering, ma la forma canzone tende a perdersi e a risultare poco appetibile. La performance eccellente di Mariangela e Kjetil tiene però insieme le fila di un discorso abbastanza prolisso che raccoglie tanti brani ben fatti ma privi del giusto tiro. “Rubicon” è piacevole, ben suonato, magniloquente nei suoi risvolti sinfonici, ma era lecito aspettarsi qualcosa di più. Probabilmente la band ha ancora bisogno di metabolizzare i cambiamenti avvenuti di recente, diamo loro fiducia e aspettiamo.

Voto recensore
6
Etichetta: Napalm Records / Audioglobe

Anno: 2010

Tracklist: 01. Year Of The Rat
02. Protection
03. Patriot Games
04. The Passing
05. Exile
06. Sirens
07. The Emerald Piper (Bonus Track)
08. Vulture
09. Amnesia
10. Magical Fix
11. Illumination
Sito Web: http://www.myspace.com/tristania

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login