Riverside – Recensione: Eye Of The Soundscape

È molto triste dover recensire una nuova uscita dei Riverside dopo la dolorosa ed improvvisa dipartita di Piotr Grudziński ad inizio anno ma è altrettanto vero che la recente notizia che riporta il desiderio dei polacchi di continuare come trio (più ospitate varie alla chitarra) fa innegabilmente piacere.

Questo “Eye Of The Soundscape” era in realtà pronto poco prima del lutto che ha colpito la band e non è esattamente un nuovo album bensì una pubblicazione intermedia, anche stilisticamente parlando; si tratta infatti di tracce per lo più atmosferiche a suon di ambient ed electro, dove deve aver avuto gran presa l’esperienza Lunatic Soul di Mariusz Duda affiancate alle famose “Session” in parte già presenti in passati bonus disc e nella recente ristampa di “Love, Fear And The Time Machine”.

Vagando per la tracklist di questa doppia pubblicazione abbiamo numerosi momenti noiosi e appetibili veramente solo per chi si abbevera di questa tipologia di sonorità (“Sleepwalker”, “Shine” e le “Night Session”) mentre “Where The River Flows” e buona parte del CD2 (le cosiddette “Day Session”) hanno decisamente più frecce al proprio arco col basso pulsante a dettare il ritmo e vocals soft ma insinuanti. In questo quadro si inseriscono perfettamente le nuove versioni completamente diverse dagli originali di due dei pezzi più noti dei Riverside, vale a dire “Rainbow Trip” e “Rapid Eye Movement”.

Volendo tracciare un altro parallelo il tutto ricorda molto le sperimentazioni più ardite compiute da Steven Wilson in seno ai Porcupine Tree come “Voyage 34” o “Metanoia” ma rimane il fatto che questo album “complementare” (come l’ha descritto Duda) che avrebbe, indipendentemente da quanto successo, chiuso la prima parte della carriere dei Riverside resta un prodotto assolutamente di nicchia, solo per completisti o per gli ascoltatori di più ampie vedute.

Ma al di là del gusto personale intrinseco “Eye Of The Soundscape” ci fa purtroppo ricordare che grande artista ci ha lasciato qualche mese fa, un chitarrista mai vistoso ed i cui fraseggi risuoneranno per sempre nell’eccellente discografia dei Riverside.

Riverside - Eye Of The Soundscape

Voto recensore
6
Etichetta: Inside Out Music

Anno: 2016

Tracklist: CD 1 01. Where The River Flows 02. Shine 03. Rapid Eye Movement (2016 Mix) 04. Night Session – Part One 05. Night Session – Part Two CD 2 01. Sleepwalkers 02. Rainbow Trip (2016 Mix) 03. Heavenland 04. Return 05. Aether 06. Machines 07. Promise 08. Eye Of The Soundscape
Sito Web: http://www.riversideband.pl/en/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login