Goratory – Recensione: Rice On Suede

Se pensiamo alle uscite del passato nel settore underground brutal death non si può non spendere qualche parola per descrivere un piccolo gioiello di violenza snobbato dai molti, che per varie ragioni, pur ascoltando metal estremo, non si addentrano in un panorama tanto ricco e variegato. “Rice On Suede” dei bostoniani Goratory è l’ultimo dei tre full prodotti della band, forse quello che arriva ad una sintesi perfetta, un giusto equilibrio di tecnica, efferatezza , ma anche ingnoranza e “grezzaggine”. Sicuramente quel certo non so che in più, in realtà è da individuare nel drumming di Darren Cesca, una vera macchina da blast beats. Sono i primi tre brani quelli che più colpiscono: “Anally Injected Death Sperm (A.I.D.S.)”, “Rice On Suede” e “8 Seconds Of Fury”. Chitarre che intessono nel loro incedere un sottofondo di melodia (concetto molto labile brutalmente parlando) tale da fare da collante agli altri elementi: un’ottima voce guttural che viene alternata a pig squeal, un basso che emerge quando serve e una battria folle. La qualità della registrazione, che in certi tratti lascia a desiderare, non rende giustizia nemmeno a tracce come “Hang ’em And Bang ’em” o a “Headie Mung Festizzeo”, altre due song  da sberle sui denti. Con quest’album non si smette di scapocciare per tutte le nove canzoni, a volte in modo convulsivo vista la ritmica, e in cui non mancano momenti di ispirazione più slammy dove la batteria non viaggia alla velocità della luce. Un disco di pregio, che meriterebbe di essere scoperto e rivalutato perchè  per essere un disco di quasi dieci anni fa suona ancora attuale e riesce a coinvolgere ad ogni ascolto. Un mix perfetto di tutto quello che un extreme metaller può cercare, dove per tecnica non ci si riferisce solo ad una perfetta prassi esecutiva ma un mezzo attraverso il quale esprimere la propria rabbia senza scadere nella banalità; questa qualità viene unita sapientemente dal combo americano ad un’attitudine più basica e primordiale. Un cd da ascoltare e riascoltare.

Voto recensore
8
Etichetta: Amputated Vein Records

Anno: 2004

Tracklist:

01.Anally Injected Death Sperm (A.I.D.S.)
02.Rice On Suede
03.8 Seconds of Fury
04.Headie Mung Festizzeo
05.Whose Spine Is It Anyway?
06.Fuckhole
07.Hang 'em And Bang 'em
08.Your Mutha's A Lazy Eyed Chow Bearing Slut, But I Fucked Her Anyway
09.Mutilate Remodified


Sito Web: https://www.facebook.com/pages/Goratory/137426702979624

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login