Reinventions

Voto
recensore

7,5

Voto
utenti

-

Reinventions

Wigelius

Track Listing

01. Angeline
02. Talking About Love
03. Do You Really Know
04. Next To Me
05. My Cassandra
06. Piece Of The Action
07. Too Young To Fall In Love
08. Right Here, Right Now
09. Love Can Be That Much
10. Hold On To Love
11. There Is No Me Without You
12. I Reach Out

Vota questo album:

Curiosamente scoperti grazie ad una performance del singer ad un reality show per nuovi talenti (la versione svedese di X-Factor) i nordici Wigelius sono l’ennesima band lanciata da Frontiers che si aggancia alla lunga scia del melodic rock d’annata.

Mancano certamente di spunti personali, ma nel rifarsi al grande bagaglio melodico di Journey, Bad English, Toto, Foreigner, etc i Wigelius dimostrano classe, professionalità e, di fatto, non sbagliano un colpo.

L’apertura affidata ad “Angeline” ha grinta e melodia ruffiana al punto giusto, ma è solo l’inizio. Senza mai sorprendere la scaletta si mette però al servizio del manuale del perfetto FM rock e infila una serie di potenziali hit, solo ci sarebbe da tornare negli anni ottanta dove un brano easy e cantabile come “Next To Me” (molto Bad English) potrebbe far saltare il centralino di una qualsiasi radio locale lo trasmettesse.

Nulla appare lasciato al caso e il bilanciamento tra il power-rock di “Do You Really Know” o “Hold On To Love” e la melodia suadente di “Talking About Love” o “My Cassandra” è praticamente perfetto.

Non meno riuscita la sterzata più class di “Piece Of The Action”, con un ritornello quasi street che rimanda a band come Slaughter o House Of Lords. Immancabile poi la ballatona acustica, categoria rappresentata con onore da “Love Can Be That Much” (si, ci sono un po’ troppi “Love” nei titoli, ma se volete il sangue potete sempre ascoltare il nuovo Kreator)

Molto si basa sulla bella voce dell’omonimo singer (Anders Wigelius), ma anche la prestazione della band non demerita, soprattutto per ciò che concerne il gusto non invadente negli assoli da parte del guitar player Jake Svensonn.

Se siete tra quelli che seguono con fervore il genere nella sua confezione più classica (intendiamo che vi sono piaciuti anche progetti come Two Fires e Work Of Art. oltre che lo scandi-melodic rock d’ordinanza degli Street Talk), non avete nemmeno da esitare davanti ad un album come “Reinventions”, che nel ristretto insieme degli album di genere merita una valutazione nettamente sopra la media.

1 Commento

  1. Giulio B

    “Che album, che classe, che esordio, che voce…”
    ci sono altri “che” da aggiungere???
    Sì ci sarebbe da dire CHE i nostri programmi TV canori (Amici, X factor o similari) non sforneranno MAI (triste relatà nostrana) una creatura rock come gli svedesi Wigelius.
    “Angeline “(superba) Talking about Love e My Cassandra sono tra le mie preferite
    Ottima anche la ballad “Love Can Be That Much” anche se simile alla Hit delgli Extreme!
    Voto 7,5

Lascia un commento

Login with Facebook:
Login