Windsor Drive – Recensione: Windsor Drive

Piacevole pop rock, raffinato e diretto quello degli americani Windsor Drive, al primo full length per l’Europa: questo album omonimo, infatti, mette assieme brani già presenti sugli EP e su “Wanderlust”, lavori già pubblicati negli States. In generale la band originaria del Wisconsin mostra di prediligere le atmosfere rilassate e l’understatement, affrontando melodie delicate con una leggerezza da band esperta e navigata, affondando però raramente il colpo memorabile. Scelta strategica o limite compositivo?

In generale la raccolta suona forse un po’ ripetitiva, ma è indubbio che gli Windsor Drive abbiano gusto e classe, magari non sempre coniugate alla capacità di incidere davvero e di arrivare alla sostanza di melodie che siano facilmente memorizzabili né a costruzioni facili e in-your-face. Alcuni episodi oltre ad essere leggeri sono davvero innocui, vedi “Sleepwalking” o la danzereccia “Wide Eyed At Midnight”, altri invece – come la ballad “In Dreams” o l’intimista “Bridges”, sono venati di malinconia ed ammantano di colorato romanticismo un lavoro che comunque scivola via gradevole per buona parte della sua durata. Qualcuno ha parlato di influenze Brit pop, e in effetti ascoltando un pezzo come “Under The Weather” si può concordare, anche se si tratta di riferimenti pur sempre minori
all’interno di una proposta musicale fatta essenzialmente di rock e dolcezza, ben esemplificata in un pezzo come “Everything I Have”.

Voto recensore
6,5
Etichetta: AOR Heaven / Frontiers

Anno: 2015

Tracklist:

01. Going Under
02. Sleepwalking
03. Bridges
04. Under the Weather
05. Wish Me Well
06. Skin to Skin
07. In Dreams
08. Wide Eyed at Midnight
09. Fall
10. Everything I Have
11. Chasing Shores


Sito Web: https://www.facebook.com/windsordrive

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login