Unearth – Recensione: Watchers Of Rule

Dopo un prolungato digiuno discografico iniziato nel 2011 con l’uscita di “Darkness In The Light“, tornano prepotentemente sulla scena gli Unearth con “Watchers Of Rule“, che da subito si pone al top delle loro produzioni: l’album è, senza dubbio, il lavoro più aggressivo mai prodotto dalla band e la caratteristica che lo contraddistingue è l’ottimo lavoro svolto in fase di songwriting, dove a spiccare in particolar modo sono le chitarre, da sempre considerate il punto di forza del quintetto di Boston. Sotto questo punto di vista, occorre rimarcare la grande capacità di di Buz McGrath e Ken Susi nel creare ritmiche intricate, che difficilmente si adagiano su passaggi ortodossi – se non nelle aperture melodiche, come accade, ad esempio, in “Guards Of Contagion” – anche se, nella maggior parte dei casi, la struttura si basa su successioni di facile assimilazione, che fanno da tappeto ad intricati fraseggi capaci di ricamare linee melodiche di sicuro impatto. Impossibile, inoltre, rimanere indifferenti davanti a quello tsunami di violenza che è la voce di Trevor Phipps, specialmente in brani come “Lifetime In Ruins” e “The Swarm”, dove il vocalist statunitense dà il meglio di sé. Nonostante il panorama metalcore oggigiorno sia fin troppo affollato, c’è e sempre ci sarà un posto ben definito per gli Unearth, in primis a causa del loro sound, pienamente riconoscibile, ed in secondo luogo perché tra tutti i gruppi odierni, la band è sicuramente quella che fa dei break down – elemento compositivo di cui solitamente si tende ad abusare troppo – un punto a loro favore. Tutti i detrattori del metalcore farcito di breakdown dovranno ricredersi, gli Unearth sono tornati in pompa magna… e ora chi li ferma più?

Voto recensore
8
Etichetta: eOne

Anno: 2014

Tracklist:

01. Intro
02. The Swarm
03. Lifetime In Ruins
04. Guards Of Contagion
05. From The Tombs Of Five Below
06. Never Cease
07. Trail To Fire
08. To The Ground
09. Burial Lines
10. Birth Of A Legion
11. Watchers Of Rule


Sito Web: https://www.facebook.com/unearthofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login