Dark Haunters – Recensione: To Perverse Is Diabolical

To Perverse Is Diabolical, full leght di debutto su lunga distanza per gli abruzzesi Dark Haunters, è il simbolo della costanza o meglio “In Perseverance…” per citare l’intro sinfonico del disco.

Nei 17 anni dalla formazione la band è riuscita a crearsi una notevole esperienza live, esperienza che traspare in questo To Perverse Is Diabolical, un album di black metal sinfonico di sopraffina caratura, ispirato e professionale. Fin da The Burning Eyes of Vengeance” è evidente che il punto di forza è l’alchimia tra i riffing di Sergio Nallira, Valerio Pietrunti, e le tastiere di Christian “Maylord” Di Maria, evocative ma non invasive.

La successiva “Legend Of Pai Mei” stupisce, ricordando a metà brano i Covenant di “Nexus Polaris” e proseguendo con un cantato in italiano che riporta alla mente la maestosità di quella “Roma Divina Urbs” targata Aborym. Una produzione che valorizza ogni singolo strumento mostra l’abilità della sessione ritmica degna dei cambi di tempo dei Cradle Of Filth d’annata. Vocalmente Emanuele “Aramor” Bizzarro si districa tra varie timbriche con diabolica grazia, lasciando spazio agli strumenti quando essi diventano voce principale come in “The Tigress & the Prophecy”.

Per una band che giunge al debutto dopo molti anni il rischio di voler strafare  inserendo tutto il materiale accumulato è alto; i Dark Haunters, saggiamente,  nei 42 minuti di To Perverse Is Diabolical  preferiscono colpire nel segno. Ci riescono senz’ombra di dubbio.

To Perverse Is Diabolical ci auguriamo sia, oltre che la coronazione del lavoro svolto dai Dark Haunters fino ad ora, l’inizio della loro ascesa musicale.

Dark Haunters - To Persevere is Diabolical

Voto recensore
8,5
Etichetta: Revalve Records

Anno: 2016

Tracklist: 01 - In Perseverance 02 - The Burning Eyes of Vengeance 03 - Legend of Pai Mei 04 - Blood Wolfen Hunger 05 - In My Fortress 06 - The Tigress & the Prophecy 07 - Rising Through the Curse 08 - ...Towards the Realm
Sito Web: https://www.facebook.com/Dark-Haunters-183334941150/

Roberto Banfi

view all posts

Punk n roller con ispirazioni gotiche e tracce persistenti di untrue heavy metal, tra Billy Holiday e gli Einsturzende Neubauten sono incappato casualmente negli Iron Maiden. Sogno una collaborazione tra Varg Vikernes e Paolo Brosio. Citazione preferita: ""Il mio dio è più forte"" (Conan il barbaro).

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login