Black Star Riders – Recensione: The Killer Instinct

A meno di due anni di distanza dall’ottimo “All Hell Breaks Loose” i Black Star Riders sono già in grado di regalarci un nuovo album. La “reincarnazione” dei Thin Lizzy ci offre un disco composto da dieci inediti che non sono forse al livello di quelli del folgorante debut, ma non tradiscono certo le aspettative. “The Killer Instinct” è ancora una volta un platter di gran classe, che esprime un raro gusto per l’hard rock raffinato e suonato con passione.

Si comincia alla grande, dal momento che la quasi title track “Killer Instinct” ha davvero poco da invidiare alle canzoni del precedente lavoro della band: un riff iniziale perfetto, un’andatura trascinante e un refrain irresistibile rendono il brano già un piccolo classico. “Bullet Blues” sposta le coordinate su territori più aspri e accidentati, mentre “Finest Hour” è un pezzo decisamente più catchy e melodico. “Soldierstown” rappresenta l’immancabile, come sempre riuscito, episodio folk; “Charlie I Gotta Go” è invece una traccia più blues e seducente.

La ballatona western “Blindsided” inaugura con fascino la seconda parte del disco, seguita dalla carica delle successive “Through The Motions” e “Sex, Guns & Gasoline”. “Turn In Your Arms” è poi un brano originale e particolare, che coniuga inserti folkeggianti a più classici momenti ruvidi e tirati. La lunga “You Little Liar”, insolita per gli standard del gruppo nei suoi sette minuti abbondanti, chiude l’album con una massiccia dose di hard rock solido e irriverente.

I Black Star Riders convincono anche alla loro seconda prova in studio e sembravano davvero non volersi fermare. Continuare a definirli come una nuova versione dei Thin Lizzy pare ormai scorretto e ingiusto, viste la qualità e la personalità che questa band sta esprimendo. Inchiniamoci dunque a Ricky Warwick, Scott Gorham e soci e alla loro incontenibile voglia di produrre rock genuino e di classe.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Nuclear Blast Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Killer Instinct
02. Bullet Blues
03. Finest Hour
04. Soldierstown
05. Charlie I Gotta Go
06. Blindsided
07. Through The Motions
08. Sex, Guns & Gasoline
09. Turn In Your Arms
10. You Little Liar


Sito Web: http://blackstarriders.com

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Variopinto Crudele

    A me piace un sacco

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login