Edguy – Recensione: Space Police – Defenders Of The Crown

Travolgenti, sfrontati, irresistibili Edguy. I fans hanno ancora nelle orecchie le song dell’ultimo Avantasia, ma Tobias Sammet, che non ama proprio restarsene con le mani in mano, ci regala un nuovo lavoro targato Edguy.  “Space Police – Defenders Of The Crown” è il decimo album in carriera per la band di Fulda, da tempo ormai nell’olimpo del power metal made in Germany. I nostri stanno tallonando da vicino gli Helloween, non solo per la qualità della proposta musicale, ma soprattutto per una dose di autoironia, che permea immagine, artwork, videoclip e testi.

Già dalla copertina decisamente fumettosa siamo catapultati nel mondo degli Edguy. A livello di sound nulla è cambiato rispetto al passato, fin dall’opener “Sabre & Touch”, una power song trascinante nella ritmica e sempre in bilico con l’hard rock nelle linee vocali del buon Tobias. La prima title track è accosatbile alle hit in stile “King Of Fools”, grazie ad un tema di keys che ti trapana il cervello e resta immediatamente in testa, sviluppandosi tra inserti fantasmagorici di theremin ed il cantato strafottente di Sammet, quasi si trattasse della colonna sonora di un film di fantascienza di serie zeta degli anni settanta. Con “Defenders Of The Crown” si torna su lidi tipicamente power metal. Il ritornello è facile facile, ma il riff di chitarra della coppia Ludwig – Sauer si fa apprezzare per una energia a dir poco letale. “Love Tyger”, da cui è stato tratto lo strampalato video a cartoni animati, si rifà direttamente alla mitica “Lavatory Love Machine”, per il suo sapore hard rock. “Space Police – Defenders Of The Crown”, come avrete capito, è un album che ripercorre tutti i cliché che hanno fatto la fortuna degli Edguy in questi vent’anni, ma è talmente gustoso e brillante da non poter lasciarci indifferenti. Inoltre siamo lontani dalle tempeste sinfoniche tanto care agli Avantasia, a dimostrazione che le due entità sono ben distinte ed hanno ragione di esistere entrambe. Soprattutto per la gioia dei nostri padiglioni auricolari.

Impossibile non citare, prima di chiudere, la clamorosa cover di “Rock Me Amadeus” di Falco, fedele all’originale ma con un pizzico di epicità in più, e la lunga e magniloquente “The Eternal Wayfarer”. “Space Police – Defenders Of The Crown” è un album non certo originale, ma composto da pezzi che sanno toccare le corde giuste e ricco di potenziali singoli ed hit da suonare in sede live. Tobias Sammet si diverte un mondo a comporre la propria musica ed ha compreso quanto questo sia contagioso nei confronti del pubblico. I dischi degli Edguy sono come i migliori blockbuster, ricchi di effetti speciali e scontati, ma un vero spasso dall’inizio alla fine.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Nuclear Blast / Audioglobe

Anno: 2014

Tracklist:

01. Sabre & Torch

02. Space Police

03. Defenders Of The Crown

04. Love Tyger

05. The Realms Of Baba Yaga

06. Rock Me Amadeus

07. Do Me Like A Caveman

08. Shadow Eaters

09. Alone In Myself

10. The Eternal Wayfarer


Sito Web: www.edguy.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login