Emil Bulls – Recensione: Sacrifice To Venus

“Sacrifice To Venus”, ottavo album per i tedeschi Emil Bulls, è un prodotto adatto a scalare le classifiche, essendo questi dotato di tracce in grado di attirare l’attenzione, di mostrare apertamente una conformazione sing-along che coinvolge l’ascoltatore, ma in fondo non svela nulla di nuovo.

Dall’ascolto delle tredici tracce emerge una certa mancanza di omogeneità: i nostri spaziano dal Metalcore più feroce, a la Bring Me The Horizon per intenderci, passando per l’Alternative più catchy ed il rap, senza dubbio una buona dimostrazione di versatilità, ma in questo caso attestazione della mancanza di una direzione ben precisa.

L’opener “The Grave” sulle prime battute si impone con un assalto frontale fatto di screamings e riff tritaossa, ma ben presto fa capolino la consueta apertura melodica costituita da accordi aperti ed ariosi che supportano liriche pulite e soavi del singer Christoph V. Freydorf, al limite dell’Emocore. La successiva “Hearteater” ricorda nelle movenze Lostprophets et similia, tanto nelle parti più tirate che nel consueto ritornello tra lo smielato e l’aggressivo. Tralasciando il testo di “Pants Down”, decisamente frivolo con il refrain che recita “Party With Your Pants Down”, musicalmente ci siamo: l’abrasività del riffing dei due chitarristi Stephan “Moik” Karl e Andy Bock raggiunge qui buone vette compositive, ma poi ci pensano brani come “I Wanna Feel You” e “Gone Baby Gone” a rasentare il pop più commerciale che esista. Ad inficiare ulteriormente le buone intenzioni di “Sacrifice To Venus” contribuisce il cantato rappato di “Man Or Mouse”, indiscutibilmente fuori luogo.

Il giudizio complessivo su questa uscita viene seriamente penalizzato dalle divagazioni stilistiche citate precedentemente, in quanto gli Emil Bulls risultano comunque piacevoli con il loro songwriting fresco ed easy listening, di facile presa ma dai contenuti limitati.

Voto recensore
5
Etichetta: AFM Records

Anno: 2014

Tracklist:

01. Sacrifice To Venus
02. The Grave
03. Hearteater
04. Pants Down
05. I Wanna Feel You
06. Rainbows And Butterflies
07. The Way Of The Warrior
08. The Reckoning
9. The Age Of Revolution
10. Gone Baby Gone
11. Man Or Mouse
12. Keep On Dreaming
13. Behind The Sun


Sito Web: http://www.emilbulls.de/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login