Hour Of Penance – Recensione: Regicide

Gli Hour Of Penance picchiano duro, lo fanno bene e con cognizione di causa, non ci sono santi che possano distogliere qualunque estimatore del Brutal Death dal condividere questo pensiero, “Regicide” è un’ulteriore conferma di quanto sia valido il combo italiano.

Come stabilito fermamente nelle precedenti release, i nostri non amano fare prigionieri, vanno dritto al sodo e lo fanno alla velocità della luce, senza esitazioni, gli attimi di respiro sono veramente centellinati e comunque ben dosati nell’arco delle undici tracce, un esempio su tutti è l’aria di maestosa epicità che si respira in “Desecrated Souls” (il video), soprattutto dopo la prima metà del brano, così come l’incipit della seguente “Resurgence Of The Empire”, mefitica e sinistra nell’atmosfera regale che prende forma da riff di chitarra più ariosi e vocals corali.

Sullo stesso solco “Sealed Into Ecstasy”, brano che da cori quasi gregoriani si sviluppa poi a velocità supersonica in un turbine di emozioni alienanti e legnate senza esclusione di colpi. Particolarmente degna di nota la title track “Regicide” (il video), brano dalla struttura articolata e dinamica, qui il riffing di Giulio Moschini e Paolo Pieri è ben lungi dall’ essere ridotto ad un semplice accompagnamento, i ragazzi dimostrano chiaramente di sapere il fatto loro e deliziano l’ascoltatore con passaggi ragionati.

Ancora una volta i quattro deathsters dimostrano di essere una band solida, che bersaglia l’ascoltatore con mitragliate provenienti tanto dalle chitarre dei due axemen citati in precedenza, quanto dalla sezione ritmica, con i beats di batteria che supportano e trascinano la sezione ritmica, forte anche del contributo del buon Marco Mastrobuono, il cui lavoro con il basso sulle spalle è tutt’altro che semplice e trascurabile.

In definitiva non occorre meravigliarsi dinanzi alla professionalità ed alla violenza inaudita che mettono in campo gli Hour Of Penance ad ogni uscita discografica, è necessario solamente godere di cotanto sterminio sonoro.

Voto recensore
8
Etichetta: Prosthetic Records

Anno: 2014

Tracklist:

01. Through The Triumphal Arch
02. Reforging The Crowns
03. Desecrated Souls
04. Resurgence of The Empire
05. Spears of Sacred Doom
06. Sealed Into Ecstasy
07. Redeemer Of Atrocity
08. Regicide
09. The Sun Worship
10. The Seas of Light
11. Theogony


Sito Web: http://www.hourofpenance.net/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login