Sweet Lynch – Recensione: Only To Rise

Per quanto siano praticamente da sempre due esponenti dello stesso genere musicale, o perlomeno di generi musicali molto simili, è difficile immaginare, almeno sulla carta, un sodalizio composto da Michael Sweet, che come dice il nome associamo subito alla melodia dolce e a contenuti profondi, impregnati di spiritualità, e da George Lynch, ruvido e scontroso tanto nella vita quanto sulla chitarra, per quanto, ovviamente, un musicista prodigioso. Bene, proprio l’incontro di queste due personalità così diverse è il punto di forza e la caratteristica principale di “Only To Rise”, un album che alterna momenti di hard rock graffiante ad altre situazioni guidate da una melodia estremamente delicata, in cui le due personalità si fondono assieme e formano un’entità nuova, che sa raccogliere i tratti migliori di entrambi. Le voce e la chitarra duettano costantemente in tutti i brani dell’album e assumono sfumature diverse in ogni circostanza: sensibili e delicate in “Love Stays”, ballad semi acustica di grande intensità, e ancora di più in “Me Without You”, sicuramente uno dei brani migliori del lotto, grintose e arrabbiate in “Strangth In Numbers” e in “Hero”, che di “Only To Rise” è invece il pezzo più cupo. La voce di Michael Sweet lavora in modo meno estremo di quanto sentito spesso con gli Stryper, a parte alcuni acuti, ovviamente impeccabili, in “Recover”, mentre la chitarra di Lynch si inventa qualcosa di nuovo in ogni traccia, esplorando le infinite possibilità che questa collaborazione, per ora molto proficua, ha dato e potrà dare in futuro. Anche se voce e chitarra sono i due pilastri di questo lavoro, non bisogna comunque dimenticare l’ottimo lavoro svolto da una sezione ritmica composta, a sua volta, da due pezzi da novanta come l’ex Whitesnake Brian Tichy dietro le pelli e l’ex Megadeth e White Lion James Lomenzo al basso. Un debutto in grande stile, insomma, per questo progetto, e un inizio di anno di gran valore per la Frontiers Records.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. The Wish
02. Dying Rose
03. Love Stays
04. Time Will Tell
05. Rescue Me
06. Me Without You
07. Recover
08. Divine
09. September
10. Strength In Numbers
11. Hero-Zero
12. Only To Rise


Sito Web: https://www.facebook.com/SweetLynch?fref=ts

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login