Madmans Esprit – Recensione: Nacht

ATMF licenzia “Nacht”, opera prima dei Madmans Esprit, un four-piece coreano attivo dal 2010 e dedito a un ibrido musicale di avanguardia estrema piuttosto interessante, per il quale l’etichetta “dark progressive” metal proposta da una nota enciclopedia online, risponde in buona parte al vero.

Il calderone musicale creato dai quattro ragazzi di Seul lascia bollire ingredienti che provengono da panorami disparati e discontinui ma combinati in modo assolutamente armonico, sebbene sul lavoro permanga un opus “underground” da vedersi in una registrazione ruvida e un alone di mistero che permea il gruppo, a quanto pare poco interessato a fare breccia al di fuori della propria nicchia di estimatori.

Eppure l’ascolto di “Nacht” riserva dei momenti che lasciano un’impressione davvero positiva,  nel suo essere una sorta di pout-purri tra black metal, progressive, musica sinfonica e depressive rock. Il cantato alterna la voce maschile e femminile in tonalità diverse tra loro, spaziando tra scream, pulito e talvolta vere e proprie grida di rabbia che sottolineano le parentesi più disperate e ferali, che troviamo ad esempio nell’opener “My Little, Dark Paradise” e nell’ottima “The Lily And The Rose”, bell’esempio di brano dai toni notturni e decadenti.

Benché il lavoro sia composto da un vero e proprio mosaico, l’ascolto non è particolarmente ostico. Una prerogativa dei Madmans Esprit è infatti quella di saper ricamare delle melodie di grande effetto e piacevoli fin dalle prime battute, per quanto il mood voglia restare freddo e introspettivo in modo costante. Per noi questi giovani coreani sono stati una sorpresa, corrette alcune ingenuità (talvolta il ricorso a veri e propri urli disumani lascia un po’ interdetti…) siamo certi che sapranno distinguersi nel panorama alternativo attuale. Aspettiamo curiosi la prova futura.

Voto recensore
7
Etichetta: ATMF

Anno: 2014

Tracklist:

01.  My Little, Dark Paradise
02.  Blood, Cum And Shit
03.  A Gaunt Tree
04.  The Lily And The Rose
05.  Absolute Darkness
06.  In Der Nacht


Sito Web: https://www.facebook.com/madmansesprit

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login