Death – Recensione: Leprosy (Reissue)

Death e “Leprosy”: due parole fondamentali per la storia del death metal, una band e un album straordinari che hanno avuto e continuano ad esercitare un’influenza enorme. Il motivo per cui torniamo a parlare del secondo capolavoro (e quale album della creatura di Chuck Schuldiner può non essere considerato tale?) del gruppo di Orlando è una lussuosa reissue ad opera della Relapse Records. L’etichetta ci propone infatti il disco in versione rimasterizzata e arricchito da abbondante e succulento materiale bonus. L’edizione che qui commentiamo, decisamente consigliata se possibile, è quella in formato 3 CD limitata a 2.000 copie: un dischetto è dedicato a versioni rehearsal dei pezzi di “Leprosy”, l’altro cattura la band in due infiammate esibizioni live.

Sull’album originale c’è davvero poco da aggiungere: il remaster operato da Alan Douches (Mastodon, Nile) è efficace e rispettoso dell’originale; la riedizione rende dunque giustizia al disco in cui, lo ricordiamo, è presente la mitica “Pull The Plug”, brano simbolo della band che chiude le altrettanto storiche release “Live in L.A.” e “Live in Eindhoven”. Il CD 2 costituisce invece un vero e proprio studio filologico, un collage di demo e materiale grezzo che proviene direttamente dalla sala prove e ci mostra la genesi del platter in questione: nonostante queste 10 tracce abbiano un suono tipicamente amatoriale e costituiscano forme ancora incompiute, sono comunque godibili come un vero e proprio album. Il CD 3 ci trasporta invece nella dimensione live, offrendoci le brutali e terremotanti performance del combo della Florida in due differenti club; i 15 pezzi di questo dischetto non si limitano a “Leprosy”, ma comprendono anche estratti dalla seminale opera prima del gruppo “Scream Bloody Gore”.

La reissue attuata dalla Relapse non rappresenta insomma una mera operazione commerciale, ma il giusto omaggio ad un disco straordinario. Chi ancora non possiede “Leprosy” farebbe quindi bene a non lasciarsi scappare l’occasione di acquistare l’album in un’edizione davvero speciale. Coloro che invece già lo possiedono rimarranno comunque affascinati dagli interessantissimi materiali bonus proposti.

Etichetta: Relapse Records

Anno: 2014

Tracklist:

CD 1
01. Leprosy
02. Born Dead
03. Forgotten Past
04. Left to Die
05. Pull the Plug
06. Open Casket
07. Primitive Ways
08. Choke on it
CD 2
01. Open Casket (9/23/87 Rehearsal)
02. Choke On It (9/23/87 Rehearsal)
03. Left To Die (9/23/87 Rehearsal)
04. Left To Die - Take 2 (9/23/87 Rehearsal)
05. Left To Die (12/05/87 Rehearsals)
06. Open Casket (12/05/87 Rehearsals)
07. Pull The Plug (12/05/87 Rehearsals)
08. Choke On It (12/05/87 Rehearsals)
09. Born Dead (12/05/87 Rehearsals)
10. Forgotten Past (12/05/87 Rehearsals)
CD 3
01. Leprosy (Live at Backstreets)
02. Open Casket (Live at Backstreets)
03. Zombie Ritual (Live at Backstreets)
04. Pull The Plug (Live at Backstreets)
05. Left To Die (Live at Backstreets)
06. Mutilation (Live at Backstreets)
07. Forgotten Past (Live at Backstreets)
08. Born Dead (Live at Backstreets)
09. Denial Of Life (Live at Backstreets)
10. Primitive Ways (Live at Backstreets)
11. Infernal Death (Live at Backstreets)
12. Leprosy (Live at The Dirt Club)
13. Pull The Plug (Live at The Dirt Club)
14. Forgotten Past (Live at The Dirt Club)
15. Primitive Ways (Live at The Dirt Club)


Sito Web: http://www.emptywords.org

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login