Vanhelga – Recensione: Längtan

Che i Vanhelga non siano un gruppo black metal consueto è facilmente intuibile osservando la photosession promozionale del nuovo album “Längtan”, dove gli svedesi sono ritratti con indosso delle felpe bianche madide di sangue e una maschera che ricopre loro il viso. Fondati nel 2001 come progetto personale del master mind Jacob Ottosson (che si nasconde dietro al misterioso nickname “145188”), vocalist e multi strumentista, i Vanhelga diventano una band a tutti gli effetti a partire dal 2013, in occasione dell’Ep “Sommar”, che vede l’inizio della collaborazione con l’ex Lifelover Johan Gabrielson.

I Vanhelga si possono porre idealmente in un crocevia tra black metal atmosferico e depressive rock, un ibrido che appunto molto si avvicina ai citati Lifelover, dei quali si potrebbero considerare una attuale estensione. Altri ensemble che in qualche modo potrebbero ricordare i Vanhelga, sono gli Hereitor o, con le dovute cautele, gli Shining. “Längtan” è un concept album che parla di Morte intesa come passaggio o rinnovamento, un evento positivo nella visione del gruppo, che affranca l’uomo dalla perdita di libertà imposta dai vincoli sociali.

Il concetto di black metal qui sviluppato è come dicevamo piuttosto particolare. Non a caso la band utilizza in modo costante la chitarra acustica e si concentra sulla ricerca di melodie ariose, sensuali e (ovviamente) struggenti. A vincere è la malinconia, seguita dalla rabbia espressa dalla voce, che si muove tra uno screaming lacerante, urla, esplosioni di riso e di pianto (vere o finte? Difficile dirlo). In questo corpo sonoro si muovono poi accelerazioni in chiave black se vogliamo più, “comuni”, ma abbastanza rare, tanto che è sempre l’introspezione a dominare il mood dell’album. Episodi come “Där Evigheten Inväntar Mig”, la lacrimevole “Joyless” e la conclusiva “Exploderande Känslostorm” sono, nei loro toni arrendevoli e dimessi, tra i momenti migliori di un’opera intima e crepuscolare.

Voto recensore
7
Etichetta: Art Of Propaganda

Anno: 2014

Tracklist:

01.  Svartsint ömhet
02.  Där Evigheten Inväntar Mig
03.  Evig Förändring
04.  Med Mina Andetag
05.  Joyless
06.  Låt Snön Falla
07.  Kärleksförklaring
08.  Vansinnesvardag
09.  Narkotisk Uppgivenhet
10.  Eternal Night
11.  Förbarma
12.  Exploderande Känslostorm


Sito Web: https://www.facebook.com/officialvanhelga

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login