Diablo Blvd – Recensione: Follow The Deadlights

Terzo full lenght per i cinque alternative rocker di Anversa (in Belgio) Diablo Blvd, che pagano dazio per il nome, e non solo, ad una canzone dei Corrosion Of Conformity.

Questo “Follow The Deadlights”, ricalca atmosfere, appunto, alternative metal, unite, a tratti, ad aperture che richiamano i Cult (soprattutto nella title track). Ma tutto l’album, comunque, è pervaso da atmosfere alternative, non fossilizzandosi su di un genere prestabilito, ma attuando una sorta di mix tra le influenze dei componenti del gruppo a favore di un prodotto che, almeno inizialmente, sembra nuovo ma che, andando a scavare più in fondo, suona come materiale di risulta, preso qui e lì, che va a creare un disco con un’identità non meglio definita.

Intendiamoci, le canzoni non sono niente di che, ma neanche totalmente da buttare, visto che la band di Alex Agnew (che ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo come stand-up comedian, davvero!) e soci, crea un platter abbastanza variegato e godibile.

L’unico, vero, problema è che, ad un ascolto iterato, si palesano, fin troppo, soluzioni rubacchiate a Corrosion Of Conformity (come già accennato), Pantera, Nickelback, Machine Head e Cult, ma anche Fear Factory, P.O.D. e, in generale, la scena nu-metal degli anni ’90.

Come giudicare quindi “Follow The Deadlights”? Non in maniera del tutto positiva, certo. Ripeto, ogni brano suona bene (ottima, infatti, la produzione) e potente, ma ad un ascolto più attento e meno superficiale, il tutto assume una dimensione fin troppo già sentita e riconoscibile, non andando ad aggiungere nulla (o quasi) a quanto già sentito da vent’anni sino ad oggi.

Peccato, perché i Diablo Blvd di talento potenziale ne hanno parecchio (almeno tecnicamente), ma, con quest’ ultima release, non hanno ancora centrato il punto, per quanto riguarda il tenore delle composizioni e, particolare non di poco conto, per una definitiva e chiara identità stilistico-artistica.

Da rivedere (o riascoltare), decisamente, al prossimo disco.

Voto recensore
5
Etichetta: Nuclear Blast

Anno: 2015

Tracklist:

01. Beyond The Veil

02. Rise Like Lions

03. Get Up 9

04. Follow The Deadlights

05. Son Of Cain

06. We Are Legion

07. Fear Is For The Enemy

08. Peace Won By War

09. End Of Time

10. Inhuman


Sito Web: www.diabloboulevard.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login